Cuore Matto, di Maria Venturi: «I tipi perfetti? Solo nelle fiabe»
di Ferruccio Gattuso

Cuore Matto, di Maria Venturi: «I tipi perfetti? Solo nelle fiabe»

Le parole sono le chiavi che danno accesso ai pensieri, ma possono anche essere un mantra. Da leggere e rileggere, un po’ come se si prendesse una benefica pillola quotidiana. In questo caso, una pillola di saggezza. Sentimentale. Con “Cuore matto” a proporsi come medico del cuore è Maria Venturi, scrittrice e giornalista, profonda conoscitrice della psicologia femminile. Nel suo manuale si trovano «verità fulminanti, consigli preziosi, commenti sinceri» in merito alla coppia, soprattutto quella che sta insieme da anni.
Come nasce l’idea del libro?
«Dalla convinzione che in amore non si smette di imparare, e che l’esperienza è tutto. Questo libro può servire a tutti. Già trent’anni fa scrissi “L’amore si impara”, che Alberto Bevilacqua fu così gentile da definire la “Bibbia dei sentimenti”. Da circa sette anni ho una rubrica di posta su un settimanale, ho raccolto le mie riflessioni su tanti casi».
Lo possiamo definire un vademecum?
«Certo. Anche la definizione di mantra è corretta. Molti lettori e lettrici, quando usavo delle massime a loro dire illuminanti, mi chiedevano da dove le prendessi. Erano mie. Quindi pensai fosse giusto metterle in un libro».
La prima regola per vivere bene sentimentalmente?
«Non credere alle regole dei luoghi comuni, bensì in quelle del buon senso. E avere la saggezza di non cercare improbabili tipi perfetti, bensì tipi che abbiano difetti compatibili coi nostri».

Martedì 23 Aprile 2019, 10:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA