Avicii, ascesa e tragedia del visionario della dance
di Rita Vecchio

Avicii, ascesa e tragedia del visionario della dance

Un visionario musicale, un entusiasta, geniale e fragile. Tim Bergling, in arte Avicii, rivive in queste pagine scritte dal giornalista Måns Mosesson con le parole della famiglia e degli amici, i diari, gli appunti, le chat e i tablet pieni di e-book. Un'ascesa velocissima che porta il dj svedese sotto i riflettori delle classifiche mondiali, con le canzoni suonate sia dalle radio pop sia dalle stazioni country americane. L'esordio discografico True lo consacrò sull'olimpo degli artisti più importanti del mondo, come i suoi brani (Wake me up, Levels, Sunshine, Hey Brother) e le collaborazioni (Madonna, Lenny Kravitz, David Guetta). Una bella storia, con un finale tragico, raccontata con dovizia di particolari che qui corre - dalla nascita al suicidio (2018) - sul pentagramma dance elettronico.

 

Måns Mosesson, TIM, La biografia ufficiale di Avicii, Mondadori, 384 p, 23 euro 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 11 Maggio 2022, 07:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA