Andrea Carandini, L'ultimo della classe: quando l’archeologo “scava” nel proprio passato

Andrea Carandini, L'ultimo della classe: quando l’archeologo “scava” nel proprio passato

Una vita a scavare tra le vestigia dell’umanità: è il momento di ritrovare le proprie radici. In L’ultimo della classe Andrea Carandini, archeologo e presidente del Fai, si fa “antropologo e archeologo” di sé e della propria famiglia, della “borghesia critica”.

 

 

 

 

Il padre Nicolò è stato il primo ambasciatore a Londra della repubblica; la madre, Elena Albertini, figlia di Luigi, direttore del “Corriere della Sera”, fatto rimuovere da Mussolini per il suo antifascismo. E via via Carandini incontra i suoi avi. Una vita piena ritrovata con la memoria.

Andrea Carandini, L’ultimo della classe, Rizzoli, 792 p, 28 euro.


Ultimo aggiornamento: Martedì 21 Settembre 2021, 10:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA