Scoprire Roma con Alberto Sordi, viaggio nei film e nei luoghi dell'attore
di Cristina Montagnaro

Scoprire Roma con Alberto Sordi, viaggio nei film e nei luoghi dell'attore

Lo sceicco bianco, Il Tassinaro, I Vitelloni, Il Marchese del Grillo, e Un Americano a Roma. Sono solo alcuni dei film più famosi di Alberto Sordi. E proprio l'attore e la sua Roma sono al centro del bel libro A Roma con Alberto Sordi di Nicola Manuppelli. L'autore ripercorre la vita del grande attore, partendo dalla città che ha contribuito a farlo conoscere in tutto il mondo. Si parte da Trastevere, quartiere in cui Sordi è nato, passando attraverso la Galleria Colonna, via Giulia, Cinecittà, il Ghetto, San Lorenzo, il Campidoglio, fino ad arrivare alla famosa Villa Sordi, sopra alle Terme di Caracalla. L'autore non si limita a descrivere aneddoti, ma entra nei film, parla con chi l'attore l'ha conosciuto veramente e porta il lettore per mano in quei luoghi che Sordi amava frequentare insieme ad amici come Federico Fellini, Vittorio De sica, Mario Monicelli e Monica Vitti.
Manuppelli dedica anche un capitolo alle donne del grande artista romano. A partire dal primo amore: Andreina Pagnani, attrice di teatro, di una quindicina d'anni più vecchia, di cui Sordi dirà: «Solo una volta ho corteggiato io, è successo con lei, l'unica che avrei dovuto sposare». E poi il debole per Silvana Mangano e i tanti flirt con attrici, soubrette, fino alla famosa battuta «E che, me metto un'estranea in casa?».
In questa raccolta di racconti romani non manca la gente del popolo che di quella città amata da Sordi sono il sangue e l'anima.



riproduzione riservata ®
Ultimo aggiornamento: Martedì 28 Luglio 2020, 08:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA