"Al Tayar", la corrente vitale che porta in Egitto
di Mario Fabbroni

"Al Tayar", la corrente vitale che porta in Egitto

Ci sono l'Egitto, la sua arte, lo scorrere del Nilo, il fascino della cultura orientale che - come la musica rock - non l'ha mai abbandonato. Mario Vattani, diplomatico e protagonista nel 2012 di un discusso caso mediatico, torna in libreria con "Al Tayar". Ovvero, la corrente.

Il protagonista (Alessandro Merisi) di questo romanzo che si svolge prevalentemente al Cairo, viene costretto dagli eventi (un debito) a partire per la terra della Sfinge e - da quel momento - finisce immerso in un'avventura criminale dal taglio culturale.  Lì si costruisce una seconda vita proprio facendosi trascinare dalla corrente, da decisioni ineluttabili, dal lasciarsi andare in base a quello che lo circonda. 
Martedì 25 Giugno 2019, 13:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA