Video per il clan, inchiesta affidata alla Dda di Roma
di Marco Cusumano

Video per il clan, inchiesta affidata alla Dda di Roma

Il fascicolo di indagine sul video pubblicato su Youtube a sostegno del clan Travali è nelle mani della Direzione Distrettuale Antimafia di Roma. Le indagini sono affidate ai pm antimafia Luigia Spinelli, Barbara Zuin e Corrado Fasanelli, gli stessi dell'inchiesta Reset che ha recentemente colpito la famiglia Travali e i loro fedelissimi con 19 arresti.

Con tutta probabilità l'indagine sul video confluirà proprio nel fascicolo di Reset, a dimostrazione di quanto è apparso evidente sin dal primo momento: secondo gli investigatori il filmato è un messaggio di rilevanza notevole, assolutamente da non sottovalutare.

Gli accertamenti della Squadra Mobile, guidata da Giuseppe Pontecorvo, procedono in maniera spedita con l'obiettivo di chiarire le dinamiche legate alla pubblicazione del video, le motivazioni, i promotori dell'iniziativa e i destinatari del messaggio. Per adesso non ci sono contestazioni, il quadro è ancora da chiarire, ma non è escluso che eventuali ipotesi di reato possano confluire nell'inchiesta Reset che è ancora aperta.

L'attenzione degli investigatori è inoltre concentrata sulla figura di Valentina Travali che compare all'inizio del filmato, in casa, mentre conta del denaro contante. La donna è stata infatti arrestata nell'ambito dell'operazione Reset e per lei è scattata la misura degli arresti domiciliari, un regime che non prevede la possibilità di ricevere visite esterne, oltre naturalmente al divieto di uscire di casa.

La polizia verificando quando sono state girate le immagini iniziali del video, nelle quali compare la donna: se dovessero essere state realizzate dopo l'arresto del 17 febbraio scorso, potrebbe esserci una violazione del regime degli arresti domiciliari. In questo caso la polizia potrebbe chiedere l'aggravamento della misura cautelare con il trasferimento di Valentina Travali in carcere.

Nel video compare anche la madre dei fratelli Travali, ai quali è dedicato un tributo con tanto di fotografie, e un nipote.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 4 Marzo 2021, 18:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA