"Riparare il trauma infantile", manuale di integrazione tra sistemi motivazionali ed Emdr
di Giovanni Del Giaccio

"Riparare il trauma infantile", manuale di integrazione tra sistemi motivazionali ed Emdr

Si chiama "Riparare il trauma infantile", è uscito alla vigilia del lockdown per Covid 19 ed è un manuale  rivolto a terapeuti,  genitori ed educatori. Lo hanno realizzato - per i tipi della Giovanni Fioriti Editore - Anna Rita Verardo, psicologa e psicoterapeuta di Roma e Giada Lauretti, medico, neuropsichiatra di Aprilia (Latina). Le autrici sono, fra l'altro, responsabili del centro Emdr Terapia Roma . Il manuale «traduce in termini semplici concetti sofisticati, come il funzionamento del cervello del bambino e l’attivazione di quegli schemi comportamentali che intercorrono nelle prime relazioni con i genitori».

La teoria dei sistemi motivazionali, che spiega i processi relazionali, e il modello Aip (Adaptive information processing), alla base del metodo Emdr (Eye movement desensitization and reprocessing) per l’elaborazione dei traumi psicologici, sono i modelli teorici che le autrici considerano più utili e che utilizzano da anni nel loro lavoro clinico e che vengono presentati in una prospettiva di integrazione. Viene dato, inoltre, risalto alle nuove scoperte delle neuroscienze e, soprattutto, vengono fornite indicazioni pratiche per declinare nella clinica la parte teorica, ai fini del processo di cura.

Vedi anche > Chiara Ferragni su Instagram: «Vado da due anni dallo psichiatra, ho perso una persona cara»

Il manuale (648 pagine, 52 euro) è realizzato con i contributi di Emanuela Cioccolanti, Marco Pagani e Nicola Petrocchi. La prefazione è di Isabel Fernandez

Nel testo genitori e educatori vengono introdotti nel mondo dell’infanzia a partire dall’esplorazione della propria storia e dai loro vissuti precoci, grazie alla presenza di questionari e spunti di riflessione.
 

I terapeuti, sfogliando le pagine di questo libro, troveranno una cartella psicologica da utilizzare con genitori e bambini, inoltre schemi, esemplificazioni cliniche e indicazioni chiare a supportare il processo di apprendimento, con maggior attenzione alla dimensione traumatica (lutti e abusi) e ai suoi risvolti psicopatologici, ma anche a tematiche quali l’adozione, le relazioni d’attaccamento disfunzionali con i genitori, i problemi di regolazione emotiva, con cui spesso il terapeuta infantile si confronta.

I bambini, infine, troveranno nel libro delle schede pratiche da utilizzare con la guida del terapeuta o dell’adulto di riferimento, per imparare a conoscere e gestire meglio il loro mondo emotivo.

Un manuale, dunque, leggibile a più livelli, che «si pone come obiettivo - dicono le autrici - quello di facilitare la cura delle ferite psicologiche nei bambini, negli adolescenti, ma anche nei loro genitori, che sono la prima risorsa che hanno a disposizione per andare verso la sicurezza e verso la guarigione».

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 17 Settembre 2020, 08:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA