Viviana e il figlio di 4 anni scomparsi sull'A20, li hanno visti allontanarsi tra le campagne

video
di Lara Sirignano
L’hanno vista scavalcare il guardrail con il figlio in braccio. L’auto abbandonata all’imbocco di una galleria, in piena autostrada. Poi più nulla. Sparita senza lasciare traccia insieme al figlio Gioele, 4 anni. «L’amore della mia vita», dice in uno dei tanti video della sua pagina Facebook, mentre racconta la sua giornata col bambino. Una passione per la musica diventata lavoro, una vita piena quella di Viviana Parisi, dj in arte Express Viviana. Originaria di Venetico, in provincia di Messina, sposata con Daniele Mondello, anche lui dj, producer e grande organizzatore di feste in discoteca, lunedì pomeriggio aveva preso l’auto dicendo che sarebbe andata a Milazzo, in un centro commerciale, a comprare le scarpette al bambino. Ma al negozio, distante una trentina di chilometri da casa, non è mai arrivata. La sua auto, con dentro borsa e soldi, è stata trovata all’ingresso di una galleria sull’autostrada che da Messina porta a Palermo. Lievemente danneggiata per l’impatto col guard rail dopo un tamponamento a catena. «Chi era presente ha raccontato di aver visto la donna e il bambino scendere dall’auto e allontanarsi tra le campagne.
 
 


Momenti concitati, visto che l’incidente è avvenuto in piena autostrada e gli altri automobilisti hanno cercato di evitare ulteriori scontri», ha raccontato il comandante della polizia stradale. Viviana si sarebbe diretta verso una stazione di servizio. Ed è da lì che da lunedì muovono le ricerche condotte dai vigili del fuoco, dalla polizia e dai carabinieri che hanno usato anche droni e unità cinofile. Il perimetro è abbastanza circoscritto: con il bambino la donna non può essere andata lontano. A dare l’allarme è stato il marito che non l’ha vista rientrare. Il cellulare è rimasto a casa. Una dimenticanza o un gesto volontario per non farsi trovare? Gli interrogativi sulla scomparsa di Viviana e del suo bambino sono tanti. La donna potrebbe aver perso la lucidità ed essersi smarrita. Alcuni familiari, però, raccontano di una depressione strisciante, acuita dal lungo periodo di lockdown che le aveva impedito di andare a trovare i suoi familiari a Torino, città in cui è nata. L’attività musicale della donna però non si è mai fermata. Insieme al marito aveva preparato un nuovo album, “Next level”, sul quale entrambi avevano puntato molto. Proprio la musica hard aveva fatto incontrare Viviana e Daniele nel 2003. Poi il matrimonio e 4 anni fa la nascita di Gioele vissuta e descritta da Viviana come un radicale “cambio di ormoni”. I suoi post raccontano di inquietudini ma anche di voglia di rimettersi in gioco. 
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 5 Agosto 2020, 09:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA