Viaggi all'estero: green pass, quarantena, Paesi vietati. Tutte le regole per il turismo

Viaggi all'estero: green pass, quarantena, Paesi vietati. Tutte le regole per il turismo

Con il crollo dei nuovi contagi si può viaggiare all'estero? E se sì, con quali regole? E cosa accade per i turisti che arrivano in Italia? Intanto per chi sta progettando una vacanza al di là delle Alpi vale la pena dare un consiglio di base: investire qualche minuto per collegarsi con il sito del ministero degli Esteri (www.viaggiaresicuri.it) che indica con esattezza cosa occorre per qualunque Paese vogliate visitare. Qui comunque potete leggere una miniguida con molti dettagli Paese per Paese: https://www.touringclub.it/viaggiare/coronavirus-e-viaggi-dove-non-possono-andare-gli-italiani.

 

Mascherina all'aperto: ipotesi stop dal 5 luglio, ma la data dipenderà dal numero dei vaccinati

 

Viaggi, ecco le regole

In sintesi la situazione al momento è la seguente: viaggiare in Europa è consentito liberamente a patto di aver fatto un tampone nelle ultime 48 ore è opportuno che chi è stato vaccinato con la seconda dose o è guarito dal covid e ha un certificato della Asl  porti con sé i documenti che comprovano il suo profilo di esenzione dal Covid. Dal primo luglio entrerà in vigore il Green Pass che faciliterà gli spostamenti all’interno dei Paesi dell’Unione Europea. Per ottenere il Certificato Verde basterà collegarsi al sito dedicato, al seguente link: dgc.gov.it

 

 

Sul fronte europeo l'unico paese che pone dei problemi è la Gran Bretagna a causa della forte diffusione della variante Delta: chi torna dal Regno Unito deve fare 5 giorni di quarantena e deve fare il tampone.

 

 

 

QUARANTENA - Chi torna da alcuni Paesi elencati di seguito deve stare in quarantena per lameno 10 giorni:  Ruanda, Repubblica di Corea, Giappone, Singapore, Thailandia, Canada, Stati Uniti, Australia e Nuova Zelanda. Tornando da queste mete è necessario compilare un’apposita autocetificazione, disporre di un certificato che attesti il risultato negativo di un test molecolare o antigenico  e si può raggiungere la propria destinazione finale in Italia solo con mezzo privato (è consentito il transito aeroportuale, senza uscire dalle zone dedicate dell’aerostazione).

 


 

PAESI VIETATI - Ci sono poi Paesi dove è vietato recarsi per turismo (ma si può per lavoro) ma da cui non si può tornare. Si tratta di: Brasile, India, Bangladesh, Sri Lanka. Il divieto di ingresso in Italia vale anche per abbia soggiornato o sia transitato in questi Paesi nei 14 giorni precedenti il tentativo di ingresso in Italia.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Giugno 2021, 13:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA