Treviso, precipita in un dirupo durante una passeggiata: Lucia Gallina muore sotto gli occhi del marito

Insieme a un'amica di famiglia la 75enne e il suo coniuge stavano percorrendo il sentiero dell'Arco, sotto cima Vallon Scuro.

Video

Brutta tragedia ieri a Cison di Valmarino, nel trevigiano, dove una donna di 75 anni, Lucia Gallina, residente a Nervesa della Battaglia ma originaria di Cornuda, è scivolata da un sentiero, precipitando per una quarantina di metri ed è morta sotto gli occhi di suo marito e di una sua amica. Come racconta oggi il quotidiano Il Gazzettino, Lucia condivideva da anni col marito la passione delle passeggiate in montagna: insieme a un'amica di famiglia la 75enne e il suo coniuge stavano percorrendo il sentiero dell'Arco, sotto cima Vallon Scuro.

Leonardo Savian Cecchetti morto in un incidente. La lettera del pediatra che l'ha soccorso: «Non sai cosa avrei dato per salvarti»

Come è successo?

Non è ancora chiara la dinamica esatta: un piede messo in fallo, o forse un malore, e la donna è scivolata giù dal sentiero. I sanitari sono arrivati con l'elisoccorso, ma è stato tutto inutile: per Lucia non c'era nulla da fare, dopo la caduta da una quarantina di metri lungo un versante scandito da vegetazione, che probabilmente la pioggia di questi ultimi giorni aveva reso parecchio scivoloso.

Sulla dinamica è giallo, perché nessuno ha visto con esattezza come è successo che Lucia, da sempre appassionata e quindi anche molto esperta, cadesse nel dirupo. «Mamma – dice la figlia Erica al Gazzettino – era appassionatissima di montagna. Era partita da casa, da Nervesa, stamane (ieri ndr.) con papà e un’amica di famiglia per un’escursione a Cison di Valmarino. Erano diretti al bivacco, quando è scivolata nella scarpata sottostante il sentiero. Nessuno ha visto quegli istanti. Non si sa se sia scivolata o se abbia avuto un mancamento. Non si può sapere». «Mia mamma – dice ancora Erica – era una donna piena di vita dal carattere forte, una bravissima mamma. Aveva dedicato la sua vita alla famiglia». 

Il marito è stato il primo a soccorrerla, scendendo la scarpata: alle 11.20 circa alla centrale del Suem 118 di Treviso è arrivata la richiesta di soccorso e l'elisoccorso di Treviso Emergenza è subito volato sul posto.

Al medico non è rimasto purtroppo altro che constatare il decesso della donna dovuto ai traumi riportati nella caduta. Il funerale della donna sarà celebrato giovedì pomeriggio nella chiesa di Nervesa della Battaglia: nella foto scelta per l’epigrafe, Lucia è immortalata sorridente tra le sue adorate montagne.


Ultimo aggiornamento: Martedì 16 Maggio 2023, 09:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA