Torino, la Mole Antonelliana si trasforma in un enorme palco: il funambolo Loreni cammina nel vuoto

Torino, la Mole Antonelliana si trasforma in un enorme palco: il funambolo Loreni cammina nel vuoto

Uno spettacolo che si ripeterà per ben 19 volte fino al 3 luglio

Andrea Loreni, tra le tante cose, è un funambolo e ha deciso di esibirsi all'interno della Mole Antonelliana. Ad un'altezza di 35 metri da terra, ha camminato sospeso su un filo per ben 25 metri nello splendido scenario della Mole di Torino. Tutto per i 20 anni di attività della scuola Cirko Vertigo che per celebrare una data così importante ha deciso di realizzare un progetto unico nel suo genere: «Cinema e circo, una lunga storia d’amore».

 

 

In collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema realizzerà fra il 24 giugno e il 3 luglio all’interno degli spazi della Mole Antonelliana, uno spettacolo mozzafiato con 19 repliche in 10 giorni per festeggiare assieme al pubblico tre eventi: il Santo Patrono della Città, il riconoscimento a laurea triennale in Circo contemporaneo dato dalla Commissione interministeriale al percorso formativo di Cirko Vertigo e i vent’anni dalla nascita della Scuola di Nuovo Cirko.

 

 

La Mole Antonelliana, monumento simbolo della Città, si trasforma in un enorme palcoscenico, animandosi di acrobati aerei, danzatori, giocolieri, il tutto arricchito dalla partecipazione di Andrea Loreni, unico funambolo in Italia specializzato nelle traversate su cavo a grandi altezze. Un evento unico, studiato appositamente sulla base della struttura architettonica interna della Mole, in grado di offrire al pubblico un’esperienza irripetibile. 

 

 

 

Loreni non è nuovo a queste performance spettacolari. Prima della Mole di Torino, infatti, l'unico funambolo italiano specializzato in questa disciplina ad alta quota si è esibito al Tempio Koganji in Giappone dove ha approfondito anche la meditazione Zen. Mentre il 31 luglio ad attenderlo ci sarà la zip line di Frassinetto, in provincia di Torino, per una camminata nel vuoto di più di 1800 metri. 

 

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 21 Giugno 2022, 18:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA