Torino, inganni e foto della tomba del figlio morto per derubare una coppia di anziani: a processo due badanti

L’inchiesta della procura è nata dopo l’esposto presentato dal direttore della banca

Inganni e foto della tomba del figlio morto per derubare una coppia di anziani: a processo due badanti

Costringevano la coppia di anziani, gravemente malati, che assistevano a effettuare prelievi per 40 mila euro e a farsi consegnare un assegno da altri 28 mila euro utilizzato per acquistare una Hyundai full optional. Si è celebrata ieri l’udienza preliminare e l’accusa in aula per le due badanti  che rispondono di circonvenzione di incapace.

Leggi anche > Torino, self-service al buio: la protesta dei benzinai contro il caro carburante


Come riporta la Stampa, l’inchiesta della procura è nata dopo l’esposto presentato dal direttore della banca insospettito di una serie incredibile di ammanchi corrispondenti a frequenti e costanti nel tempo prelievi di contanti.

 Una delle due avrebbe addirittura fotografato la foto della tomba del figlio della coppia (morto giovane per una gravissima malattia) per documentare lo stato di abbandono della lapide: «Me ne occuperò io» aveva promesso loro.


Dal canto loro, le imputate negano ogni responsabilità. Ma la sfortuna si è davvero accanita sulla povera anziana che si è trovata costretta a denunciare anche una ulteriore badante giunta in casa dopo il divieto per le due imputate di avvicinamento. Nei prossimi giorni anche questa vicenda arriverà in aula in un giudizio separato.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 10 Marzo 2022, 22:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA