Torino, carabiniere ferito a coltellate mentre sventa un colpo in farmacia. I rapinatori hanno 18 e 16 anni

Torino, carabiniere ferito a coltellate mentre sventa un colpo in farmacia. I rapinatori hanno 18 e 16 anni

Nella notte si era arreso anche il complice. Il brigadiere è in terapia intensiva ma fuori pericolo

C'è un fermo per l'accoltellamento, ieri sera alla periferia nord di Torino, di un carabiniere che, libero dal servizio, è stato ferito nel tentativo di sventare una rapina in farmacia. Si tratta di un 16enne, il primo dei due rapinatore ad arrendersi, che si è costituito nella tarda serata  al commissariato Madonna di campagna di Torino e che nella notte è stato sottoposto a fermo dai carabinieri.

 

Torino, carabiniere fuori servizio tenta di sventare rapina: accoltellato dai banditi, è grave. Fermato 16 enne

 

Poco dopo si è costituito ai carabinieri della stazione Falchera anche il secondo giovane che ieri sera  ha partecipato alla rapina in una farmacia alla periferia nord di Torino in cui è rimasto gravemente ferito un brigadiere dei carabinieri, colpito a coltellate nel tentativo di sventare il colpo. Dalle prime informazioni si tratterebbe di un giovane di 18 anni.

 

Intanto una bella notizia dall'ospedale. E' fuori pericolo il brigadiere Maurizio Sabbatino, 53 anni, accoltellato nel tentativo di disarmare, mentre era fuori servizio, due rapinatori in azione in una farmacia di corso Vercelli, a Torino. Il carabiniere è stato operato nella notte all'ospedale San Giovanni Bosco, dov'è stato trasportato per le lesioni riportate al fegato e ai polmoni.  L'intervento è riuscito e il militare stato trasferito in Rianimazione, ma è fuori pericolo. Secondo una prima ricostruzione degli investigatori sarebbe stato proprio il 16enne, che si è costituito nella notte e si trova ora in stato di fermo, ad accoltellare il brigadiere. 


Ultimo aggiornamento: Martedì 30 Novembre 2021, 14:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA