Torino, auto dei carabinieri presa a sassate: in frantumi il lunotto posteriore

Un vero e proprio avvertimento alle forze dell'ordine, che nelle ultime settimane hanno intensificato i controlli per contrastare la criminalità dilagante nella zona

Torino, auto dei carabinieri presa a sassate: in frantumi il lunotto posteriore

Torino, sassate contro i carabinieri: distrutto il lunotto posteriore di una gazzella durante alcuni controlli in strada. È accaduto nella tarda serata di venerdì scorso, all'incrocio tra piazza Bengasi e via Sestriere.

 

Leggi anche > Torino, furgone si ribalta sull'autostrada: giovane calciatore muore sul colpo

 

Una grossa pietra è stata scagliata dal balcone di uno dei grandi palazzi situati in quella zona di periferia della città, dove da tempo domina la microcriminalità tra spaccio di droga, aggressioni e scippi. Per questo, i controlli dei carabinieri si sono intensificati ma l'accaduto, che oltre i danni materiali non ha avuto altre conseguenze, è un chiaro avvertimento alle forze dell'ordine, evidentemente poco gradite da alcuni residenti. 

 

Dopo l'accaduto, riporta La Stampa, i vertici hanno annunciato controlli ancora più intensi da parte delle forze dell'ordine. In questo quadrante di Torino, negli ultimi mesi, si sono moltiplicati i fatti di cronaca, con crimini e violenze praticamente all'ordine del giorno. L'ultimo fatto risale a poche settimane fa: alcune bande di extracomunitari, armati di cocci di bottiglia e bastoni, si erano affrontate a poca distanza per un regolamento di conti. Stessa dinamica anche per quanto accaduto a gennaio, con uno scontro tra una baby gang di Nichelino e un'altra proveniente dal quartiere Barriera di Milano. I controlli dei carabinieri, poco tempo fa, avevano anche permesso di sgominare una centrale di spaccio, con il sequestro di 10 chilogrammi di hashish custoditi in un box adibito a deposito di stupefacenti.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 4 Aprile 2022, 11:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA