Paura per Stefano Tacconi, l'ex Juve ricoverato in prognosi riservata. Il figlio: «Papi riprenditi, sei un leone»

Tacconi si sarebbe sentito male questa mattina ad Asti

Paura per Stefano Tacconi, l'ex Juve ricoverato in prognosi riservata. Il figlio: «Papi riprenditi, sei un leone»

Momenti di apprensione per Stefano Tacconi. L'ex portiere della Nazionale e della Juventus, è stato ricoverato questa mattina, 23 aprile, all’ospedale di Alessandria, e si trova in prognosi riservata nel reparto di neurochirurgia. Tacconi, 64 anni, si è sentito male questa mattina ad Asti dove, riporta La Stampa, era atteso come ospite alle «Giornate delle Figurine». L'ex portiere della Nazionale avrebbe informato gli organizzatori che aveva una forte emicrania. Dopo un primo ricovero al pronto soccorso di Asti, il campione è stato trasferito all'ospedale di Alessandria dove ora è ricoverato. È atteso in serata un bollettino medico che dovrebbe chiarire le sue condizioni.

Leggi anche > Uccide la moglie davanti ai nipotini: «Mi ha dato del cornuto». Massacrata con coltellate alla gola

Tacconi era stato ospite ieri sera, nell'ambito della rassegna «Giornate delle Figurine», partecipando in un ristorante della provincia a una cena benefica in favore del comitato locale della Croce Rossa Italiana. Secondo quanto si è appreso l'ex calciatore, che era in compagnia di uno dei suoi figli, ha proseguito la serata in un locale da ballo nel centro della città. Questa mattina è stato portato all'ospedale Cardinal Massaia di Asti, dove i medici hanno deciso il trasferimento ad Alessandria.

 

Il figlio: "Papi riprenditi, sei un leone"

«Riprenditi Papi, sei un leone, vincerai anche questa battaglia». È un frame della story postata, sul proprio account di Instagram, dal figlio dell'ex portiere Stefano Tacconi, Andrea, condito un'emoticon con le mani giunte. Tacconi è stato ricoverato oggi pomeriggio, in prognosi riservata, nell'ospedale di Alessandria, dopo un malore accusato ad Asti.


Ultimo aggiornamento: Domenica 24 Aprile 2022, 17:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA