Ex poliziotto spara alla madre, poi si toglie la vita: la donna è gravissima

Ex poliziotto spara alla madre, poi si toglie la vita: la donna è gravissima

Dramma familiare nel torinese, a Nole, dove un uomo ha sparato alla madre, ferendola gravemente, e si è poi suicidato. Secondo una prima ricostruzione l'uomo, che sarebbe un ex poliziotto, avrebbe sparato alla madre e poi si sarebbe suicidato utilizzando la stessa arma.

Andrea, poliziotto suicida a 23 anni: «Forse una delusione d'amore». Sgomento tra i colleghi

Sul posto sono intervenuti oltre ai sanitari anche i carabinieri della compagnia di Venaria Reale, che stanno ricostruendo l'esatta dinamica dell'accaduto. L'uomo è morto sul colpo. La madre, colpita alla fronte, è stata trasportata d'urgenza in ospedale in condizioni critiche. Non sono noti, al momento, i motivi del gesto.

A dare l'allarme, questa mattina, è stata una amica della madre, che è andata a cercarla a casa. Secondo i primi accertamenti dei carabinieri, però, non è escluso che l'uomo abbia fatto fuoco ieri. Una vicina di casa ha infatti raccontato di avere sentito delle esplosioni, simili a colpi di arma da fuoco, intorno all'ora di pranzo di ieri. La donna e il figlio erano soli nell'abitazione: il padre del suicida, 87enne, è in ospedale perché nei giorni scorsi è caduto e si è spaccato alcune costole. Il 118 ha trasportato in elicottero la donna, 72 anni, all'ospedale Molinette di Torino. È stata ricoverata in prognosi riservata in Rianimazione, dove è seguita da neurochirurghi e chirurghi maxillo facciali per il grave trauma subito.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 27 Maggio 2022, 12:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA