Eurovision a Torino, blitz di un attivista per il climaa all'uscita di Mahmood e Blanco: «Non ci sarà musica su un pianeta morto»

Eurovision a Torino, blitz di un attivista per il clima all'uscita di Mahmood e Blanco: «Non ci sarà musica su un pianeta morto»

Il giovane ha sottolineato «ho un messaggio importante da recapitare», prima di essere allontanato dalla sicurezza

È durato pochi secondi il blitz di un attivista per il clima che all'uscita di Mahmood e Blanco sul tappeto turchese della Reggia di Venaria ha tentato di srotolare uno striscione per chiedere che la musica si esprima a sostegno dell'emergenza climatica. Il giovane ha sottolineato «ho un messaggio importante da recapitare», prima di essere allontanato dalla sicurezza.

 

 

 

 

Poco prima, tra le fila del pubblico, a protestare erano stati alcuni esponenti di Extinction Rebellion che raggiunto l'area vicino all'uscita degli artisti hanno mostrato un cartello con la scritta 'music declare climate emergency'. «Chiediamo agli artisti - hanno spiegato - di parlare di emergenza climatica, non si sta facendo abbastanza, non vogliamo bloccare la manifestazione ma chiedere che per contrastare l'emergenza si usi anche il potere della musica». E ancora: «Non ci sarà musica su un pianeta morto».


Ultimo aggiornamento: Domenica 8 Maggio 2022, 20:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA