Torino, ha cinque fidanzate e 12 figli: condannato per il mancato mantenimento

L'uomo si difende così: "Per la mia cultura è normale, ma non posso pagare quella cifra per tutti"

Torino, ha cinque fidanzate e 12 figli: condannato per il mancato mantenimento

Da cinque diverse relazioni, alcune anche in contemporanea, ha avuto 12 figli, di età compresa tra i tre e i 27 anni. Ora, però, si trova alle prese con le conseguenze: Fernand Pangop Wessitchen, 51enne camerunense residente a Torino, è stato portato in tribunale da una delle sue compagne per non aver pagato il mantenimento al figlio.

Leggi anche > Ciro Grillo, le intercettazioni con gli amici: «Quella ci ha denunciato. Ma che abbiamo fatto?»

«Non c'è niente di strano, per la nostra cultura è normale. Le mie compagne si conoscono e vanno tutte d'accordo, tranne questa che mi ha denunciato» - spiega l'uomo, residente in Italia da quando aveva 22 anni. Il tribunale, ieri mattina, lo ha condannato a tre mesi, 400 euro di multa e una provvisionale di 5000 euro, per non aver corrisposto a uno dei figli i 440 euro stabiliti dal tribunale dei minorenni. 

Fernand, però, al Corriere della Sera si difende così: «Seguendo il calcolo del tribunale, dovrei dare oltre 4.000 euro per il mantenimento dei figli, ma non ce la faccio. Così sono sempre stato al loro fianco, dividendo i soldi tra tutti. Tutte le mie fidanzate sono d'accordo, tranne una. Io resto un uomo che si prende cura delle sue donne e che le ha sempre trattate bene». L'uomo, da rifugiato politico, era arrivato a Torino appena 22enne e qui aveva portato anche fratelli e sorelle: «Alcuni di loro si sono laureati. Ho un certo spirito imprenditoriale, possiedo un locale notturno e un ristorante di cucina africana. Qui a Torino ho incontrato le mie compagne: tre del Camerun, una del Congo e una della Costa d'Avorio. Con me vivono cinque dei miei dodici figli, ma tra poco, con le vacanze, li avrò tutti con me».

La condanna per Fernand è arrivata in primo grado, ma l'uomo spiega di non essere in grado di pagare quanto stabilito dal tribunale per tutte le sue compagne e per tutti i suoi figli. Una vicenda che ricorda, in parte, quella di un suo connazionale, ben più illustre e facoltoso: Samuel Eto'o, padre di cinque figli, fu inchiodato dal test del Dna, che scoprì come fosse il padre di un sesto figlio, avuto con una ragazza sarda. Il tribunale di Cagliari lo obbligò a pagare tremila euro mensili per il mantenimento del bambino.


Ultimo aggiornamento: Martedì 31 Maggio 2022, 17:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA