Sessi, divisioni e triangoli

Video
di Barbara Gubellini

“Dividi et impera” diceva qualcuno. Cioè: dividi, rendi nemici i popoli tra loro per sottometterli. Una strategia politica, se vogliamo chiamarla così, un po’ primitiva, ma che si applica in ambiti diversi. Io credo anche al dominio tra i sessi.

 

Nella nostra società patriarcale, gli uomini si sono sempre nutriti, a mio parere, di questa dinamica, creando una spirale che si autoalimenta e visto che i giochi li facevano sempre loro, le donne hanno finito per accapigliarsi per essere notate, scelte, ed entrare in qualche modo nelle grazie dei maschi che comandano e decidono.

 

La retorica delle donne “peggiori nemiche delle donne” non ha fatto che inasprire questa dinamica perversa, fornendo un’immagine del mondo femminile dove tutte si odiano e sono in competizione tra loro. Chissà perché non ci s’interroga mai del motivo di questa presunta inimicizia ma si parla sempre delle inevitabili conseguenze: per forza le donne sono succubi dei maschi, perché quelli, a differenza loro, “sanno fare squadra”.

 

Ma il giochino del “dividi et impera” si gioca, a mio avviso, anche a livello molto più piccolo. Nei rapporti uomo-donna ad esempio, quelli brutti ovviamente. Gli esperti la chiamano “triangolazione”. Avete presente quegli uomini che buttano là il paragone con la propria ex? “Lei sì che era capace”, o “a lei sarebbe andata bene questa cosa”, oppure quelli che parlano male a una donna dell’altra e intanto escono con entrambe? E’ la triangolazione. Una manipolazione bella e buona, che mina la sicurezza di una donna in modo subliminale, inserendo volutamente una terza persona – anche solo virtualmente, a parole - in un rapporto a due. Alcuni uomini lo fanno: mettono due donne l’una contro l’altra, nel tentativo di trarre forza loro stessi.

 

Beh, che sia dal singolo uomo un po’ maligno o, più in generale, dal patriarcato, la smettiamo di farci dividere, ragazze?

 

------------------------------------------

Giornalista, autrice e conduttrice tv. Da anni realizza reportage di approfondimento su ambiente, sostenibilità e temi sociali. L'argomento che più la appassiona è la parità di genere. E' mamma di due bambini.

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 25 Gennaio 2022, 16:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA