Si sente male mentre è in auto: Rosanna muore di infarto fra le braccia del marito
di Pio Dal Cin

Conegliano, Rosanna Savi si sente male mentre è in auto: morta di infarto tra le braccia del marito

CONEGLIANO (TREVISO) - È morta sotto gli occhi del marito, colpita da un improvviso malore. È accaduto mentre la donna era in auto alla cui guida si trovava il coniuge. Inutile ogni tentativo di rianimazione per Rosanna Savi, 49 anni, che soffriva di una patologia cardiaca.  La tragedia è accaduta ieri pomeriggio, poco prima delle 16, lungo la circonvallazione a Conegliano. Il conducente si è accorto che qualcosa non andava bene e ha subito accostato l'auto all'altezza dell'Unieuro, poco dopo la rotonda del supermercato Cadoro, lungo la trafficata statale Pontebbana. Resosi conto della gravità del malore che aveva colpito la donna, ha allertato immediatamente i soccorsi. L'ambulanza del Suem 118 in poco meno di cinque minuti era già sul posto: un intervento tempestivo come sempre. Ma questa volta rivelatosi inutile.

Malore per Alessandra: «Non mi sento bene», crolla sotto gli occhi del compagno e muore a 46 anni


I soccorsi

I sanitari hanno subito cercato di rianimare la donna praticando anche il massaggio cardiaco ma la 49enne non ha più ripreso conoscenza ed è morta tra le braccia del marito disperato. Subito è arrivata anche una pattuglia del Commissariato, impegnata a far defluire il traffico che si era formato dopo l'arrivo dell'ambulanza in una delle arterie più trafficate e in un orario di punta. Gli agenti hanno dovuto lavorare per evitare che il traffico si bloccasse e per dare il tempo agli operatori del Suem di intervenire. Ma per la 49enne non c'è stato niente da fare: è stata stroncata probabilmente da un infarto

I momenti terribili 

Per il coniuge alla guida sono stati momenti terribili. Era alla guida di una utilitaria e accortosi del malore della moglie è riuscito ad accostare nei pressi della rotonda che si trova all'incrocio di via F. Filzi e via S. Giuseppe con la statale Pontebbana. La rotonda fa da snodo all'entrata di molte attività commerciali. Una delle uscite porta al centro commerciale Conè, l'altra al centro città, passando davanti al supermercato. Qui il traffico è sempre molto intenso. La prontezza del conducente nel fermare l'auto ha evitato che potessero essere coinvolti altri veicoli: purtroppo al suo fianco si stava consumando la tragedia. L'uomo ha provato di tutto per mantenere in vita la moglie. Ha lasciato subito spazio agli operatori del Suem che hanno praticato tutte le manovre del caso per salvare la donna. Ma per la donna si è rivelato purtroppo tutto inutile.

 

 

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 26 Settembre 2021, 10:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA