Zerocalcare ora va in scena: la graphic novel di culto in teatro con i volontari FOTO
di Valentina Venturi

Zerocalcare ora va in scena: la graphic novel di culto in teatro con i volontari FOTO

Risulta difficile persino da immaginare, eppure l’armadillo e tutti i personaggi ideati da Zerocalcare in “Kobane Calling”, graphic novel edita da Bao Publishing e che ha venduto più di 120mila copie, prendono vita e diventano uno spettacolo teatrale dal titolo “Kobane Calling On Stage”. I protagonisti sono giovani volontari diretti a Kobane per portare aiuti umanitari e raccogliere testimonianze della situazione siriana. 

Michele Rech (è il vero nome di Zerocalcare), li ha ovviamente coloriti del caratteristico intercalare romano, perché come ha dichiarato tempo fa all’Ansa “in periferia ci sono cresciuto (vive a Rebibbia, ndr.), è tutto quello che ho sempre visto: un luogo dove ci sono solidarietà e risorse umane”.
 
 


Lo spettacolo, un’avventura prodotta da Lucca Comics & Games / Lucca Crea e Teatri D’Imbarco in collaborazione con Bao Publishing, ha preso vita nel 2018 al Lucca Comics & Games, grazie a un inaspettato sold out al teatro del Giglio.

«Per un mese - racconta il regista Nicola Zavagli, che ne ha curato anche l’adattamento - ho studiato con attenzione il materiale. Sono partito da una sceneggiatura con flashback e spostamenti, ricostruendo la linearità dei due viaggi e inserendo poi le citazioni pop e i siparietti surreali. Il risultato è una grande narrazione corale, con tredici giovani attori in scena». Al termine della prima di questa sera, Zerocalcare e Zavagli incontrano il pubblico.

Kobane Calling On Stage, dal 5 al 15/12 al teatro Vittoria, p.za di Santa Maria Liberatrice 10 (Testaccio - Roma), biglietti 21 e 27 euro, info 065740170, www.teatrovittoria.it
Giovedì 5 Dicembre 2019, 08:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA