Valentino Talluto, l'untore di Hiv che contagiò più di 30 donne: condannato a 24 anni
di Luca Calboni

Valentino Talluto, l'untore di Hiv che contagiò più di 30 donne: condannato a 24 anni

Aveva rapporti sessuali non protetti, nascondendo alle sue partner di avere l'Hiv: così Valentino Talluto, 34 anni, ha contagiato almeno trenta donne fra il 2006 e il 2015.

Roma, donna denuncia «Ho l'Aids, colpa del mio ex marito». Caccia all'uomo habitué dei siti d'incontro

Lo scorso ottobre l'uomo è stato condannato dalla III Corte di Assise a 24 anni di reclusione per lesioni gravissime: il sostituto procuratore Elena Neri aveva chiesto la pena dell'ergastolo con l'accusa di epidemia dolosa.
Alle sue vittime, l'untore di Acilia, che non ha mai spiegato le ragioni per cui ha deciso di diffondere il virus, si presentava gentile e premuroso, ma estremamente deciso ad avere rapporti sessuali non protetti. Addirittura, in un caso, l'uomo aveva anche presentato una falsa certificazione che attestava il suo essere sieronegativo. Fra le vittime dell'untore, anche un bambino, figlio di una delle donne che Talluto frequentava durante la gravidanza.
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 17 Ottobre 2018, 08:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA