Vaccino Lazio, Zingaretti: «A Pasqua 50mila nuove somministrazioni. I dati cominciano ad essere positivi»

Vaccino Lazio, Zingaretti: «A Pasqua 50mila nuove somministrazioni. I dati cominciano ad essere positivi»

«Era doveroso oggi esser vicini a coloro che stanno vaccinando, per dare un segnale che le vaccinazioni non si fermano. A Pasqua e Pasquetta faremo circa 50mila nuove somministrazioni. I dati cominciano ad essere positivi e confermano che il vaccino funziona ed e l'arma più importante per sconfiggere virus». Lo ha detto il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti oggi in visita all'hub vaccinale alla Nuvola all'Eur. 

 

Covid, l'immunologo Antonella Viola «Ema non sta facendo un buon lavoro»

 

«I dati nel Lazio cominciano ad essere positivi. Tra gli operatori sanitari i contagi sono
crollati dopo il vaccino. La percentuale dei dati dei positivi di gennaio era il 6,9%, ora a marzo sono l'1,8%. Questo conferma ancora di più che il che vaccino è lo strumento più potente. Siamo poi molto avanti anche con gli anziani over 80 e già stiamo prenotando i 67 e 68 anni».

 

E aggiunge l'assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D'Amato:«Servono 15 milioni di dosi al mese per raggiungere le 500mila somministrazioni al giorno in tutta Italia. Ma ad aprile ne arriveranno solo 8 milioni: viaggiamo al 50% dell'obiettivo. Serve certezza sull'arrivo delle dosi, di cui per ora il numero è assolutamente insufficiente: le 400mila dosi di Johnson & Johnson (40mila per il Lazio) in arrivo per il mese di aprile bastano per un giorno e mezzo».


Ultimo aggiornamento: Domenica 4 Aprile 2021, 11:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA