Una guida turistica per i Monti Lepini: tutti i segreti del patrimonio verde

Una guida turistica per i Monti Lepini: tutti i segreti del patrimonio verde

La Compagnia dei Lepini ha promosso una Guida Turistica dei Monti Lepini scritta da Stefano Ardito ed edita da Iter Editore. Tale strumento di divulgazione turistica, delle potenzialità storico, artistiche ed ambientali dei Lepini, ha l’ambizione di promuovere un territorio vasto, con una popolazione di 150.000 abitanti, che ricomprende un’area geografica che insiste su tre Province: Roma, Latina e Frosinone. Il sistema territoriale dei Lepini ha un tratto identitario ben definito che affonda le sue radici in una storia millenaria con antichi borghi, aree archeologiche, produzioni tipiche e itinerari culturali storici, artistici ed ambientali.

Definito il programma dettagliato dell’evento di presentazione alla stampa e al pubblico della nuova Guida Turistica dei Monti Lepini. L’appuntamento è per martedì 25 settembre a Roma, alle ore 11:00, presso la sede dell’Enit, l’Agenzia Nazionale Italiana del Turismo, in Via Marghera 2.

Introdurrà Quirino Briganti, Presidente della Compagnia dei Lepini, che avrà modo di illustrare gli obiettivi che la Compagnia dei Lepini, ente di promozione e valorizzazione del territorio, e i comuni dei Monti Lepini vogliono perseguire nell’ambito del mercato del turismo.
Per Briganti: “I Lepini sono una destinazione turistica tra Storia, Arte e Natura assolutamente da scoprire. I testi e le immagini di questa Guida, oltre a invitare alla visita, ne sono delle testimonianze tangibili. I Lepini sono Naturalmente Storici!”.            

Si proseguirà con i saluti istituzionali di Gianni Bastianelli, direttore esecutivo dell’Enit, ente che sostiene e valorizza la promozione nazionale e internazionale del Paese Italia e dei territori italiani che si propongono sul mercato turistico.  Seguirà la presentazione della Guida Turistica da parte dell’autore della stessa, Stefano Ardito, giornalista, scrittore, fotografo e documentarista, conosciuto come una delle voci più autorevoli in Italia in materia di montagna e alpinismo, di sviluppo turistico sostenibile e di conservazione della natura. I successivi interventi saranno affidati a: Vincenzo Scozzarella, storico dell’arte e profondo conoscitore delle numerose e pregiate opere artistiche del territorio dei Monti Lepini; Francesco Maria Cifarelli, archeologo, dinamico ricercatore e studioso della realtà storico-archeologica dei Monti Lepini,  autore di numerose pubblicazioni scientifiche sul territorio; Tommaso Agnoni, presidente della Fondazione Caetani, che cura e gestisce il lascito patrimoniale dei Caetani che comprende, tra l’altro, il meraviglioso ‘Giardino di Ninfa’ e l’affascinante Castello di Sermoneta; Sira Lozzi, responsabile della Iter Edizioni, casa editrice attiva da oltre 30 anni, con una specializzazione nella realizzazione di guide turistiche territoriali e mappe escursionistiche.

Le conclusioni saranno affidate ad un ospite d’eccezione, la cui presenza segnala l’importanza, per il territorio dei Monti Lepini e per l’intera area regionale, dell’evento: Lorenza Bonaccorsi, Assessore al Turismo della Regione Lazio.

 
Ultimo aggiornamento: Domenica 23 Settembre 2018, 15:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA