Sapienza, un ingresso all’ateneo
su viale Regina Elena

L’Università presenta il progetto che prevede anche una ciclabile da Termini

Sapienza, un ingresso all’ateneo su viale Regina Elena

di Emiliano Pretto

Creare la nuova piazza Regina Elena, sull’entrata posteriore della Sapienza, allargando i marciapiedi, realizzando una ciclabile e rendendo l’omonima strada a senso unico a salire. E poi realizzare due percorsi ciclopedonali dentro la Città Universitaria chiamati ‘Cardo’ e ‘Decumano’ in grado di collegarsi anche alla ciclabile in corso di realizzazione da Termini alla città Universitaria, fino alla stazione Tiburtina.

Sono queste le caratteristiche principali di un progetto targato Sapienza, presentato per la prima volta ieri nel corso della commissione capitolina Giubileo da Alessandra Capuano, professoressa in Progettazione architettonica e urbana alla Sapienza e responsabile del progetto. Per ora l’unico intervento finanziato è quello della cosiddetta piazza Regina Elena. «L'idea è quella di allargare il marciapiede sul lato Sapienza-Policlinico fino al tram- ha spiegato la professoressa- ottenendo così un sistema pedonale e ciclabile molto largo. In questo caso, ma è solo la nostra ipotesi, si potrebbe ridurre la carreggiata di viale Regina Elena a senso unico a salire, immaginando di portare il senso inverso su via del Castro Laurenziano.

Ne ho parlato con l'assessore alla Mobilità Eugenio Patanè che mi è sembrato interessato a ragionarci». Fin qui l’intervento esterno al perimetro della Sapienza. Ma il progetto complessivo presentato prevede anche una doppia passeggiata ciclopedonale interna al campus e, in parte, anche al policlinico Umberto I. La prima, da ovest ad est, partirebbe da dove tra poche settimane si concluderà la nuova ciclabile Termini-Sapienza. Da lì il percorso attraverserebbe la Città universitaria verso via Regina Elena per poi proseguire verso la stazione Tiburtina, dove si andrebbe ad allacciare alla pista esistente. Il secondo tratto attraverserebbe policlinico e campus da nord a sud, concludendosi a San Lorenzo. I due percorsi si incrocerebbero al centro del campus nella nuova piazza centrale pedonale, ai piedi della scalinata del rettorato. Previsto infine anche un intervento di riqualificazione del parcheggio delle biciclette e dello spazio caffetteria interni al campus.

riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Martedì 28 Novembre 2023, 06:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA