Svaligiano gli uffici della protezione civile e scappano: la refurtiva trovata in un campo rom

Roma, svaligiati gli uffici della protezione civile: la refurtiva era in un campo rom

Una brutta mattinata quella trascorsa dai volontari del direttivo Roe (Raggruppamento operativo emergenze) della Protezione Civile di Roma. Al loro arrivo in via della Bufalotta hanno trovato gli uffici completamente svaligiati. Mancano all'appello diverse attrezzature e anche un furgone del valore di 10mila euro. 

Leggi anche> Roma, l'autista del bus carica il suo scooter a bordo e fa scendere i passeggeri: la scena incredibile sul 982

Il gruppo di ladri ha portato via pompe idrovore, seghe elettriche, generatori elettrici e computer della sala operativa che monitorano il territorio. Tutte attrezzature di fondamentale importanza per gli operatori della Protezione Civile. Per entrare i malviventi hanno forzato le finestre dello stabile, rotto le telecamere di sorveglianza e fatto razzia di quel che c'era. Peccato che tra gli oggetti rubati ci fosse anche una radiotrasmittente attiva, che ha permesso alla Polizia di geolocalizzarli.

I poliziotti del reparto Volanti hanno seguito questa traccia per recuperare la refurtiva. Data la posizione rilevata attraverso il segnale radio, è probabile che gli autori del furto siano i rom che abitano nel campo nomadi di via di Salone.

 
Ultimo aggiornamento: Sabato 19 Ottobre 2019, 15:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA