Uccide il papà violento, Deborah torna libera. Il pm: «Ha agito per difendersi»
Non più omicidio ma legittima difesa

Uccide il papà violento, Deborah torna libera. Il pm: «Ha agito per difendersi»
Non più omicidio ma legittima difesa

Deborah Sciacquatori è tornata libera. La ragazza di 19 anni che ha ucciso il padre Lorenzo, 41 anni, a Monterotondo, vicino Roma, e che era ai domiciliari, è stata rimessa in libertà con un decreto della Procura di Tivoli: domenica scorsa la ragazza aveva colpito a morte il papà che da tempo vessava la famiglia con violenze e aggressioni. L'accusa nei suoi confronti è stata derubricata da omicidio volontario in eccesso colposo di legittima difesa.

La vicina: «Sempre gonfio di vino. Picchiava tutti, anche la madre cieca»
«Tutti sapevano, nessuno è mai intervenuto». Non coltellate ma un pugno all'orecchio

 
 

Il Procuratore capo di Tivoli Francesco Menditto ha spiegato la decisione: «Al momento la ragazza è indagata per eccesso colposo di legittima difesa, ma non è escluso che, nelle prossime 2 settimane, si possa chiedere al gip l'archiviazione perché la ragazza, allo stato degli atti a nostra conoscenza, ha agito per difendersi».
Martedì 21 Maggio 2019, 11:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA