Trastevere ostaggio di bande di ragazzini: scoppia l'ennesima maxi rissa a bottigliate

di Veronica Cursi
Una rissa quasi ogni fine settimana. Bande di ragazzi che si fronteggiano nei vicoli di Trastevere e rendono le notti di uno dei rioni più belli di Roma un vero inferno. L'ultima rissa è scoppiata ieri notte: decine di giovani si sono affrontati in via del Politeama a colpi di caschi e bottiglie  e solo l'intervento di polizia e carabinieri ha scongiurato il peggio.

La faida tra giovani appartenenti a due diversi gruppi è stata ripresa in un video da un residente affacciato alla finestra di casa. Nel filmato si vedono una ventina di ragazzi che urlano e si prendono a calci e pugni, qualcuno viene sbattuto sopra le macchine parcheggiate. Ci sono anche delle ragazze. Bestemmie, parolacce, sputi, mentre in strada risuona la musica dei locali vicini.

Poi succede qualcosa, forse l'arrivo delle pattuglie delle forze dell'ordine interrompono la rissa e c'è il fuggi fuggi generale. Qualcuno riesce a scappare e a nascondersi tra i vicoletti. Mentre altri ragazzi vengono identificati dai poliziotti non prima di affrontare le forze dell'ordine. «Che volete?», dice qualcuno. «Dovete andare via da qua», grida un agente.

«A Trastevere da settembre ad oggi la situazione è molto peggiorata - si sfogano i residenti - Qui tra risse, spaccio di droga, urla e schiamazzi non si vive più».
Solo dieci giorni fa un'altra violenta rissa era scoppiata in vicolo del Cinque. In manette erano finiti 4 giovani, tra i 18 e i 21 anni, tutti romani, mentre un 17enne, anch'egli fermato per la rissa, era stato denunciato in stato di libertà.
I controlli ci sono. Ma niente sembra fermare queste bande che si affrontano per il predominio di un quartiere che ormai sembra non avere più regole.
Sabato 10 Novembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 10:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME