Tom Cruise, ciak a piazza Venezia tra sampietrini, corse e supercar
di Lorena Loiacono

Roma, Tom Cruise: ciak a piazza Venezia tra sampietrini, corse e supercar

Mascherina nera sul volto, una Bmw M5 nera da manovre mozzafiato, gli immancabili sampietrini (sigh) e l’appeal, inconfondibile, di Tom Cruise: per lui, ormai è evidente, nulla è impossibile. E così il set hollywoodiano e milionario di Mission Impossible è tornato a girare nella Capitale dopo la prima tappa del mese scorso. 

 

 

 


Roma infatti sarà una delle ambientazioni di punta del settimo capitolo di Mission Impossible, che ha scelto l’Italia come set a cielo aperto. Per questo, ieri mattina, piazza Venezia è stata chiusa al traffico dalle 7 alle 10 con tanto di deviazioni della circolazione e un fiume di fan in attesa di incontrare e salutare l’attore americano. Tre ore a bocca aperta, per i curiosi, che hanno visto inseguimenti in auto, droni in aria a riprendere le scene dall’alto e, a impadronirsi della scena, il bellissimo Tom Cruise che, senza saltare un ciak, non vuole controfigure e sfreccia in auto per tutta Roma per poi fermarsi, sempre sorridente, a salutare i suoi fan.
L’action movie è tornato a Roma, dopo la prima tappa del mese scorso con le riprese da Largo Argentina al Rione Monti da Piazza di Spagna ai Fori Imperiali. Sempre a bordo della BMW M5 ma anche a bordo di una iconica Fiat 500 gialla, datata 1957. Ieri, nonostante l’orario mattutino salva-traffico, è stato necessario prevedere un piano della viabilità alternativo visto che, per tre ore, piazza Venezia è rimasta off limits: il Campidoglio ha istituito un doppio senso di marcia in via del Plebiscito. 
Veder tornare a Roma il grande cinema hollywoodiano, dopo una terribile stagione da lockdown, significa poter contare su due milioni di euro per la ristorazione e per gli alloggi di tutte le persone impegnate nelle riprese e circa un milione di euro per gli accessi alla ztl, l’impiego della polizia municipale e la nettezza urbana. Oltre ai 180 milioni di euro per il lavoro del personale addetto ai servizi aggiuntivi come autisti, controllori anti-covid, addetti alla sicurezza e alla pulizia.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 30 Novembre 2020, 08:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA