Terremoto ad Amatrice, per il crollo dell'hotel Roma un solo rinviato a giudizio: è un 83enne

Terremoto ad Amatrice, per il crollo dell'hotel Roma un solo rinviato a giudizio: è un 83enne

Terremoto ad Amatrice, per il crollo dello storico hotel Roma in seguito al sisma del 24 agosto 2016 c'è un solo rinviato a giudizio: si tratta di un 83enne.

 

Leggi anche > Dal "Re del Bisturi" arriva Luciana: «Dopo il dramma di Amatrice sogno di ricomiciare»

 

Ottaviano Boni, progettista strutturale e direttore dei lavori eseguiti all'Hotel Roma, andrà quindi a processo. Lo ha stabilito il gup del tribunale di Rieti, Pierfrancesco De Angelis, accogliendo la richiesta dei pm Lorenzo Francia e Rocco Gustavo Maruotti. Secondo l'accusa, Boni non avrebbe impedito «l'utilizzo della struttura ricettiva» poi collassata in seguito al sisma di quasi cinque anni fa causando la morte di 7 persone.

 

Leggi anche > Morto Antonio Fontanella, sindaco di Amatrice: stroncato da un'ischemia a 70 anni

 

L'hotel Roma, nota struttura alberghiera di Amatrice, era stato uno dei simboli della devastazione del tremendo sisma che il 24 agosto 2016 avviò un lungo e intenso sciame che devastò nei mesi successivi diversi luoghi del Centro Italia. Per i turisti che amavano visitare il vecchio borgo distrutto dal terremoto, l'hotel Roma era anche uno dei riferimenti per un piatto tipico come l'amatriciana.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 24 Giugno 2021, 22:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA