Tennis & Friends, il Covid non ferma la prevenzione: effettuati ​i oltre 2000 check-up durante il weekend

Tennis & Friends, il Covid non ferma la prevenzione: effettuati i oltre 2000 check-up durante il weekend

Con oltre 2000 di controlli effettuati in 73 ambulatori di 18 strutture sanitarie in 5 regioni italiane (Lazio, Lombardia, Campania, Puglia e Sicilia), si chiude oggi la decima edizione di Tennis & Friends – l’evento che da dieci anni offre prevenzione gratuita ai cittadini e promuove lo sport come corretto stile di vita. Quest’anno in una edizione speciale, a porte chiuse ma ancora più diffusa su tutto il territorio nazionale grazie alla diretta streaming sul sito www.tennisandfriends.it e sui profili social ufficiali e alla possibilità di prenotare screening gratuiti in 15 specialistiche diverse. Il programma è stato ricco d'incontri, riflessioni, punti di vista e conversazioni, sulle difficoltà che stiamo affrontando e sulle possibili soluzioni percorribili, guardando al futuro. Hanno partecipato rappresentanti delle Istituzioni, medici specialisti e campioni dello sport. Sul palco sono intervenuti anche gli Ambassador legati da anni alla manifestazione, che hanno raccontato le loro testimonianze. Sulla terra rossa dello Stadio Pietrangeli, si sono svolti inoltre gli incontri fra i medici tennisti dell’Associazione AMTI e gli Ambassador del mondo della cultura, dello sport e dello spettacolo che da tanti anni sostengono la manifestazione e che quest’anno sono stati premiati con un riconoscimento simbolico da parte di Peugeot. Ha preso parte alla manifestazione con la distribuzione di centinaia di mascherine, anche SOS Villaggi dei bambini che – da sempre – è impegnata nella prevenzione e nella promozione della salute dei bambini e dei ragazzi.

 

“Quest’anno è ancora più importante essere qui a Tennis & Friends perché questa edizione è speciale – ha dichiarato il Ministro per le Politiche Giovanili e per lo Sport, Vincenzo Spadafora intervenuto nella giornata di domenica - Un’edizione che il prof. Meneschincheri ha voluto fortemente e noi abbiamo sostenuto con altrettanta forza perché proprio quest’anno era necessario un segnale per parlare di salute e di prevenzione, grazie anche ai tanti artisti e alle tante personalità che si sono messe a disposizione. Io sono pienamente convinto che lo sport sia uno dei motori di ripartenza ed ecco perché in queste ore ci stiamo battendo affinché, in sicurezza e nel rispetto di protocolli rigidi, lo sport possa continuare il più possibile perché diventa davvero una grande opportunità per tutti: adulti, giovani e giovanissimi, che proprio attraverso l’attività fisica riescono a superare questo momento così complicato determinato dalla pandemia. Grazie di cuore al Prof Meneschincheri e a tutta la squadra di Tennis and Friends: quest’anno non era facile organizzare questo evento, ma ci siete riusciti e oggi, alla fine, possiamo dire che è stato un grande successo. Ed è con queste parole che il Prof. Giorgio Meneschincheri, ideatore e Presidente di Tennis & Friends, Specialista in Medicina Preventiva, ha commentato questa edizione speciale della manifestazione: “Siamo contenti perché sono state fatte moltissime visite, è stato un evento completamente diverso rispetto alle edizioni precedenti per ovvi motivi. Abbiamo voluto evitare contagi e assembramenti. Avevamo già montato le strutture sanitarie: due settimane fa abbiamo cambiato il progetto, chiedendo alle stesse strutture sanitarie romane presenti e partner di Tennis & Friends di aprire i propri ambulatori. Dopodiché il progetto si è allargato fino ad arrivare a 18 strutture sanitarie che ieri e oggi hanno volontariamente effettuato visite gratuite su diverse patologie. Grandi numeri, dalle iscrizioni sul nostro sito: dopo 24 ore abbiamo chiuso le prenotazioni per il full delle richieste. Malgrado questo, alcune strutture hanno voluto ampliare il numero delle visite gratuite disponibili e ‘abbracciare’ la popolazione accogliendo e visitando anche chi si era recato da loro senza prenotazione. Un applauso, quindi, va all’intero comparto sanitario che sta affrontando la pandemia ma – allo stesso tempo – dà a tutti la possibilità di fare prevenzione, fondamentale oggi più che mai. Anche il Monsignor Vincenzo Paglia, Presidente della “Commissione per la riforma dell’assistenza sanitaria e sociosanitaria della popolazione anziana” che ha aperto la giornata di oggi, domenica 18 ottobre, rimarca il tema dell’importanza della salute, anche per i meno giovani. Durante il Coronavirus - non solo in Italia ma ovunque nel mondo – sono stati gli anziani a pagare il prezzo più alto. In accordo con il Ministro della Salute Speranza, questa Commissione ha ritenuto opportuno dare uno scatto di attenzione agli anziani. Non solo in questo momento. Perché quel che è accaduto ha mostrato una contraddizione più ampia. Nella nostra società, gli anziani hanno una prospettiva di vita più lunga ma spesso non sanno come utilizzare gli anni in più a disposizione. Quegli anziani che si indeboliscono e diventano più fragili, vengono doppiamente scartati. Un appello importante arriva anche dall’intervento di sabato 17 ottobre da parte del Prof. Francesco Vaia (Direttore Sanitario dell’Istituto Nazionale malattie Infettive Lazzaro Spallanzani): La nostra presenza qui oggi è la manifestazione di due cose che cerco di dire anche ai media: la prima, leggo troppa paura negli occhi delle persone. Non è questo il momento dello scoramento. Semmai è il tempo della responsabilità individuale e pubblica rispetto a ciò che abbiamo imparato durante il primo periodo di pandemia. Il lockdown non è ineluttabile se siamo responsabili. Mai fermare la società, mai fermare la prevenzione. Il Covid non può essere un alibi per fermare l’attività sanitaria. La seconda cosa che vorrei dire è che c’è troppa “corsa” al tampone. Il tampone è uno strumento e tale deve rimanere. Non è una terra promessa. Non dobbiamo intasare gli ospedali, non facciamo file interminabili ai drive – in. Negli ospedali ci sono gli ingorghi e questo accade perché manca il supporto della medicina del territorio, che va immediatamente rafforzata. L’ecografo portatile donato oggi da Tennis and Friends deve essere un incentivo per tornare nelle case delle persone.

 

Dallo Spallanzani sono pronte delle terapie che possono essere somministrate a domicilio con l’assistenza del medico curante, che deve tornare nelle case delle persone. Hanno partecipato a questa edizione di Tennis and Friends: Si sono amichevolmente sfidati a sostegno della Prevenzione sulla terra rossa dello Stadio Pietrangeli: Paolo Bonolis, Marco Tardelli, Marco Meneschincheri, Max Giusti, Vincent Candela, Filippo Bisciglia, Roberta Vinci, Neri Marcorè, Angelo Mangiante, Andrea Perroni, Gianni Rivera, Jimmy Ghione, Marzia Roncacci Fra gli ambassador sono intervenuti: Veronica Maya (madrina della manifestazione), Eleonora Daniele, Maria De Filippi, Lorella Cuccarini, Paola Perego, Elisa Isoardi, Maria Grazie Cucinotta, Massimiliano Rosolino, Andrew Howe, Irma Testa, Manuela Di Centa, Valentina Vezzali, Ivan Zazzaroni, Andrea Lucchetta, Vittorio Brumotti, Margherita de Bac, Emilio Mancuso. Un particolare ringraziamento alle Istituzioni e ai Professionisti della Sanità presenti alla manifestazione portando il loro messaggio tra cui: Vincenzo Spadafora (Ministro dello Sport e delle Politiche Giovanili), Monsignor Vincenzo Paglia Presidente della “Commissione per la riforma dell’assistenza sanitaria e sociosanitaria della popolazione anziana”), Giovanni Malagò (Presidente CONI), Vincenzo Cozzoli (Presidente Sport e Salute Spa), Colonnello Paolo Borrelli (Guardia di Finanza) Generale Vincenzo Romano (Capo Dipartimento Pubblica Informazione e Comunicazione dello Stato maggiore della Difesa) Nicola Pietrangeli (Presidente Onorario di Tennis & Friends e ambasciatore del Tennis italiano nel mondo), Daniele Frongia (Assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi di Roma Capitale), Francesco Vaia (Direttore Sanitario dell’Istituto Nazionale malattie Infettive Lazzaro Spallanzani), Francesco Cognetti (Direttore Dipartimento Oncologia 1 Istituto Tumori Regina Elena), Antonio Giuseppe Rebuzzi (Direttore Unità Operativa Complessa Terapia Intensiva Cardiologica della Fondazione Policlinico Agostino Gemelli)

 

ELENCO STRUTTURE SANITARIE CHE HANNO PARTECIPATO LAZIO ● Ospedale San Pietro Fatebenefratelli, visite specialistiche Cardiologia, Vascolare, Odontoiatria e Diabetologia ● Ospedale San Carlo di Nancy visite specialistiche Ortopedia e urologia ● Ospedale Fatebenefratelli Isola Tiberina visite specialistiche Cardiologia ● Ospedale Cristo Re visite specialistiche Pneumologia e Cardiologia ● Villa Tiberia Hospital visite specialistiche Cardiologia e Dermatologia ● Casa di cura Villa Betania Visite specialistiche Cardiologia e Urologia ● Policlinico Militare del Celio visite specialistiche Cardiologia e Dermatologia ● Istituto di Medicina ConiLab visite specialistiche Dermatologia, Odontoiatria, Nutrizione e Fisioterapia ● Istituto Nazionale Tumori Regina Elena specialistica Visita oncologica ● Istituto Dermatologico San Gallicano ISC Visite specialistiche in dermatologia e oncologia ● Childrenitalia® è un progetto gestito dal Consorzio Universitario Humanitas, tramite l’ICI (Istituto Clinico Interuniversitario), con la collaborazione scientifica del Dipartimento di Scienze Neurologiche e Psichiatriche e dell’U.O.S.D. di Psicologia clinica dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù e del Corso di Laurea in Psicologia dell‘Università Lumsa. Sessione online per promuovere una cultura della prevenzione finalizzata alla diagnosi precoce dei disturbi. LOMBARDIA ● MILANO Grande Ospedale Metropolitano Niguarda visite specialistiche Senologia, Cardiologia, Diabetologia CAMPANIA ● NAPOLI Ospedale Buon Consiglio Fatebenefratelli visite specialistiche Cardiologia e Traumatologia ● BENEVENTO Ospedale Sacro Cuore di Gesù Fatebenefratelli visite specialistiche Dermatologia e Cardiologia ● CASTELLAMMARE DI STABIA Ospedale San Leonardo Castellammare di Stabia Visita ginecologica con ecografia trans vaginale PUGLIA ● BARI Mater Dei Hospital visite specialistiche Cardiologia e Senologia SICILIA ● PALERMO Ospedale Buccheri La Ferla Fatebenefratelli Visite specialistiche Fisiatria e Cardiologia La manifestazione è stata possibile anche grazie al prezioso supporto della Fondazione Ania e dei partner: ENI, PEUGEOT, INTESA SANPAOLO, SANOFI, FASTWEB, POSTE ITALIANE, CENTRALE DEL LATTE, MSD, BNL Gruppo BNP Paribas, ACI, SAMSUNG. Media partner Rai Radio 2, Corriere dello Sport, SuperTennis, Romatoday A SOSTEGNO DI TENNIS & FRIENDS Sono tanti gli amici che negli anni si sono legati alla manifestazione. Il Presidente onorario di “Tennis & Friends” Nicola Pietrangeli, ambasciatore italiano del tennis nel mondo e Lea Pericoli, ambasciatrice della manifestazione, con: Paolo Bonolis, Rosario Fiorello, Maria De Filippi, Veronica Maya, Max Gazzè, Max Giusti, Lorella Cuccarini, Enrico Brignano, Beppe Fiorello, Amadeus, Vincent Candela, Albano Carrisi, Paola Perego, Lucio Presta, Paola Cortellesi, Manuela Arcuri, Imma Battaglia, Heinz Beck, Flaminia Bolzan Mariotti, Matilde Brandi, Luca Barbarossa, Maria Grazia Cucinotta, Beppe Convertini, Milly Carlucci, Carlo Conti, Roberto Ciufoli, Stefano Fiore, Jimmy Ghione, Antonio Giuliani, Filippo Bisciglia, Matteo Branciamore, Sonia Bruganelli, Pamela Camassa, Cataldo Calabretta, Lallo Circocosta, Simone Colombari, Paolo Conticini, Luigi De Laurentiis, Alda D’Eusanio, Paolo Di Canio, Alessandro Di Carlo, Elisa D’Ospina, Anna Falchi, Myriam Fecchi, Laura Freddi, Claudia Gerini, Alessandro Greco, Eva Grimaldi, Lorella Landi, Angelo Mangiante, Fiorella Mannoia, Christian Marazziti, Luca Marchegiani, Neri Marcorè, Valeria Marini, Stefano Meloccaro, Milena Miconi, Roberta Morise, Carlton Myers, Noemi, Pablo e Pedro, Barbara Palombelli, Neri Parenti, Francesco Patierno, Andrea Perroni, Anna Pettinelli, Nicola Piovani, Gianni Rivera, Marzia Roncacci, Antonella Salvucci, Mara Santangelo, Francesco Siciliano, Francesco Testi, Sebastiano Somma, Giuseppe Tornatore, Mara Venier, Carlo Verdone, Valentina Vezzali, Massimo Wertmuller, Adriana Volpe, Giorgio Panariello, Bruno Vespa, Renato Zero, Renzo Arbore, Lorena Bianchetti, Bianca Guaccero, Dolcenera, Fausto Brizzi, Massimiliano Ossini, Lillo e Greg, Edoardo Leo, Renato Balestra, Matteo Garrone, Giuseppe Giannini, Bernardo Corradi, Clarence Seedorf, Giuliano Giannichedda, Max Biaggi, Potito Starace, Diego Nargiso, Filippo Volandri, Tony Esposito, Dario Marcolin, Ignazio Oliva, Paolo Calabresi, Margherita Buy, Valeria Altobelli, Francesco Giorgino, Nancy Brilli, Franco Di Mare, Gennaro Calabrese, Fabrizio Bentivoglio, Stefano Fresi e Ricky Memphis, Giuseppe Pancaro, Sinisa Mihajlovic, Peppino Di Capri e tanti altri.


Ultimo aggiornamento: Martedì 20 Ottobre 2020, 10:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA