Tauro Boys: il primo album ufficiale dal titolo omonimo al Planet di Roma
di Simona Santanocita

Tauro Boys: il primo album ufficiale dal titolo omonimo al Planet di Roma

E’ alle porte l’attesa tappa live dei Tauro Boys, l’Alpha Centauri Tour, in cui la crew romana, presenterà il primo album ufficiale dal titolo omonimo al Planet di Roma. All’anagrafe Giovanni Picchi (Yang Pava), Arduino Lancellotti (Prince) e Maximilian Dello Preite (Maximilian), hanno anticipato con i singoli Bella bro e Ready for War, parte delle 12 tracce che testimoniano l’unicità del gruppo romano, non etichettabile a partire dalle sonorità ricercate frutto d’innovazione e sperimentazione.

Alpha Centauri cos’ha di diverso rispetto ai progetti precedenti?
«L’essere i Tauro, riunendo le nostre personalità artistiche in un’unica identità; mentre gli altri tape erano più un mix delle nostre influenze individuali».

In che modo?
«Creando un progetto che dalla stesura dei testi alla conclusione fosse pensato tutti insieme».

Come definireste il vostro genere musicale?
«Sicuramente più trap che rap; ma non rientriamo neanche nel cliché dei trapper perché al posto di droghe soldi e strada, parliamo di vita, di quotidianità».

Che riscontri avete avuto rispetto ai live e al livello di streaming?
«Al livello di streaming abbiamo quintuplicato gli ascolti, riguardo i live molto positiva».

Vivete a Milano cosa vi manca di Roma?
«La bellezza. Milano è la nostra base di lavoro, perché offre strumenti adatti a sviluppare il nostro genere musicale».

Come coesistono tre diverse personalità?
«Siamo molto amici, complici nella vita e professionalmente. Conoscerci dai tempi del liceo ci porta sempre a trovare la quadra in ogni situazione».

Cosa pensate dei talent?
«Ci hanno invitato diverse volte a farne parte; ma abbiamo preferito esprimerci attraverso altri canali, per linguaggio ed estetica non ci sentivamo adatti a quel tipo di prodotto».

Com’è stata la gavetta?
«Siamo ancora in fase di gavetta, non abbiamo la presunzione di sentirci arrivati. Sicuramente con l’avvento della tecnologia non è stata difficile quanto per chi ci ha preceduto».

Il vostro rapporto con i fan?
«Più che sui social ci piace incontrarli durante i concerti e nella vita di tutti i giorni, la parte più bella in cui rapportarci direttamente con loro».


Planet, Via del Commercio 36, venerdì 13 dicembre 2019, ingr. 12 euro, info 06574 7826
Ultimo aggiornamento: Giovedì 12 Dicembre 2019, 21:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA