Subsonica, luci e ombre della contemporaneità in musica
di Emiliana Costa

Subsonica, luci e ombre della contemporaneità in musica

Un collettivo musicale che da oltre vent’anni racconta luci e ombre della contemporaneità, inserendo all’interno dei propri brani un’immancabile gemma di ottimismo. Stasera i Subsonica - il gruppo rock elettronico torinese composto da Samuel (cantante), Max Casacci (produttore e chitarrista), Boosta (tastierista), Ninja (batterista) e Vicio (bassista) - fa tappa nella Capitale con il suo 8 Tour, dal titolo dell’omonimo album uscito a ottobre.

Tra le canzoni più attese, L’incubo, unico featuring del disco, che ha visto la collaborazione del rapper Willie Peyote. Nel brano, caratterizzato da un sound ancorato saldamente gli esordi, la band racconta lo smarrimento del restare sospesi tra le proprie certezze e i timori di un passo verso l’ignoto, necessario per dare vita alle proprie aspirazioni. In scaletta, le pietre miliari della band, tra cui Tutti i miei sbagli, brano con il quale, nel 2000, parteciparono a Sanremo. Arrivarono all’undicesimo posto, ma fu la loro consacrazione popolare.

Sul momento d’oro che sta vivendo la musica italiana, Samuel ha le idee chiare: «Spotify ha cambiato il metodo di ascolto di un certo pubblico. C’è una voglia di scoprire, un modo per raccontare se stessi. Alla musica italiana la cosa sta solo giovando».
Via Appia nuova 1245, oggi alle 21,45, 20 euro rockinroma.com
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 17 Luglio 2019, 07:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA