Studente rapinato e stuprato a Roma, caccia alla gang dei nordafricani. «Lo hanno fatto altre volte»

Studente rapinato e stuprato a Roma, caccia alla gang dei nordafricani. «Lo hanno fatto altre volte»

di Emilio Orlando

Dopo l’ultimo colpo, quello ai danni dello studente universitario 22enne stuprato e rapinato a San Lorenzo, c’è chi li chiama le “belve della movida”. Si tratta infatti di una banda di tre rapinatori e stupratori seriali, che potrebbe aver già colpito con lo stesso modus operandi. Il gruppo di malviventi, tutti stranieri (anzi, in ambienti investigativi si sussurra di etnia nordafricana) avrebbe già messo a segno altre rapine nei confronti di ragazzi e ragazze che rincasavano dopo la movida.

Roma choc, studente di 22 anni rapinato e violentato da tre uomini: l'orrore a San Lorenzo

Ne sono convinti gli inquirenti della Procura e gli investigatori che stanno esaminando alcune denunce effettuate da altre vittime in altre zone della città dove si svolge il divertimento notturno. Le telecamere della banca, dove il 22enne è stato costretto a eseguire un prelievo di denaro contante sotto minaccia, hanno ripreso particolari fisici definiti «interessanti» da chi indaga e che presto potrebbero portare ad identificare almeno uno dei componenti del pericoloso commando che sta terrorizzando da mesi gli avventori della movida. 

La banda sembra che abbia pedinato la vittima fin dall’uscita del locale “Sanctuary” a Colle Oppio. Caso ha voluto che il monopattino con cui il giovane stava rincasando si fosse fermato lungo il tragitto a causa della batteria scarica, in prossimità del sottopasso ferroviario che collega l’Esquilino a San Lorenzo. Proprio in quel momento i malviventi sono entrati in azione, offrendosi di aiutare il giovane: invece lo hanno rapinato e violentato dentro l’androne del palazzo dove abita.

Nessuno dei residenti e dei pochi titolari delle attività commerciali che prima dell’alba erano ancora aperte ha visto oppure sentito nulla. Il fatto, oltre ad aver sconvolto il quartiere universitario dove però degrado e illegalità sono fuori controllo, ha scosso anche la comunità omosessuale, bersaglio di continue rapine violente e aggressioni. Dagli anni ‘90 sono stati 24 i delitti a Roma, quasi tutti irrisolti, che hanno avuto come vittime persone Lgbt.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 5 Ottobre 2022, 09:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA