Sport, il Campidoglio taglia il canone agli impianti municipali messi in crisi dalla pandemia: «Via libera a una riduzione di 200mila euro»

Sport, il Campidoglio taglia il canone agli impianti municipali, messi in crisi dalla pandemia: «Via libera a una riduzione di 200mila euro»

di Lorena Loiacono

La pandemia ha provato a metterli al tappeto ma loro, da veri sportivi, si stanno rialzando: i centri sportivi municipali che garantisocno l'accesso a prezzi calmierati, riceveranno una riduzione dei canoni da parte del Campidoglio. Oggi è arrivato il via libera da parte del consiglio comunale.

Onorato: «Sosteniamo i gestori virtuosi»

"Con la delibera che stanzia 200mila euro per la riduzione del canone dei centri sportivi municipali, proposta dalla Giunta e approvata oggi in Aula Giulio Cesare - ha spiegato  l’assessore capitolino allo Sport, Grandi Eventi, Turismo e Moda, Alessandro Onorato - diamo un aiuto importante ai gestori virtuosi fortemente penalizzati dalla pandemia. Allo stesso tempo, sosteniamo la pratica dello sport di base, che è fondamentale per la promozione di uno stile di vita sano e per l’integrazione sociale di chi usufruisce dei centri sportivi comunali a pezzi calmierati, dai più anziani ai meno giovani. Lo sport contribuisce al benessere psicofisico della persona ed è nostro dovere come amministratori garantirne a tutti la possibilità di accesso”. 

Bandi al via
“Entro pochi giorni - ha aggiunto l’assessore Onorato - la Direzione Sport pubblicherà il bando con tutte le indicazioni per i concessionari che decideranno di presentare domanda. Per quanto riguarda l’analogo provvedimento che interessa gli impianti sportivi comunali, finanziato per 300 mila euro, il relativo bando è già online. In questo caso - ha concluso Onorato -, c’è tempo fino al 5 dicembre per presentare domanda“.


 


Ultimo aggiornamento: Martedì 29 Novembre 2022, 20:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA