Simonetta Matone e la gaffe sullo zio portiere della Roma: ecco l'errore sul derby della Capitale

Simonetta Matone, candidata del centrodestra alle elezioni suppletive del colleggio di Roma I, nel suo messaggio di appello al voto per domenica 16 gennaio ha commesso una piccola gaffe. Infatti, l'esponente della Lega, candidata come vice sindaco di Michetti dalla destra alle ultime elezioni comunali, ha scelto di fare l'appello video davanti al Campo Testaccio, storico "stadio" della Roma.

 

 

La Matone, infatti, come ha spesso ripetuto durante la campagna delle elezioni a sindaco di Roma, ha ricordato il suo legame con i colori giallorossi, dovuti in gran parte allo zio, Bruno Ballanti  che - nel passato, è stato il primo portiere della Roma. Tante le partite giocate con la maglia della Roma, la gran parte al "Campo Testaccio", appunto. Tra queste - ricorda la Matone nel video - nel cuore dello zio ci sarebbe soprattutto un derby disputato contro la Lazio - proprio al Campo Testaccio - e finito 0-0. 

 

Purtroppo, però, negli anni in cui Ballanti giocò con la maglia della Roma - tra il 1927 e il 1930 - non ci furono derby che si conclusero per 0-0. Molto probabilmente la Matone si confonde con il "mitico" primo derby della storia che si concluse per 1-0 per i giallorossi, con Ballanti che riuscì a mantenere inviolata la propria porta. O con il primo derby giocato al Campo Testaccio, vinto sempre dalla Roma per 3-1.

 

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 14 Gennaio 2022, 17:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA