Scala mobile crollata, Russia furiosa dopo il nuovo video: «Meglio aspettare che parlare a caldo»

di Enrico Chillè
Dopo la diffusione di un nuovo video, girato da uno dei tifosi del CSKA Mosca, che immortala gli istanti precedenti al crollo della scala mobile della stazione della metro di Repubblica, a Roma, la Russia è furiosa con l'Italia. Non è una protesta ufficiale, ma poco ci manca, il velenoso commento dell'ambasciata russa in Italia.

Desirée Mariottini, preso il quarto uomo del branco: è un immigrato del Gambia, era in fuga

Nel crollo della scala mobile, 24 tifosi russi sono rimasti feriti: al più grave di questi è stata anche amputata una gamba. Sulla base di alcune testimonianze, la sindaca di Roma, Virginia Raggi, si era affrettata a parlare di tifosi esagitati che, saltando sulle scale mobili, ne avrebbero provocato il crollo. I tifosi del CSKA Mosca, però, hanno sempre negato quest'accusa: «Stavamo cantando a gran voce, ma nessuno stava saltando».

Nel nuovo video, girato da un'altra prospettiva, si vedono i tifosi composti sulle scale mobili che all'improvviso aumentano di velocità fino a collassare. L'account Twitter dell'ambasciata russa a Roma, commentando il video, ha lanciato un messaggio velenoso: «Non c'è stato nessun salto da parte dei tifosi, questo lo prova al 100%. È sempre meglio aspettare prima di parlare a caldo».

Va detto, comunque, che non sono stati ancora resi pubblici dei filmati che possano mostrare anche i minuti precedenti al crollo, in modo da stabilire se la responsabilità sia dei tifosi russi o della mancata manutenzione. Le immagini delle telecamere, riservatissime, sono al momento al vaglio della Procura che conduce l'indagine sul disastro.
 

Ultimo aggiornamento: 23:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA