Tragica caccia al cinghiale: spara e uccide il cacciatore appena conosciuto, convinto che fosse l'animale
di Emilio Orlando

Tragica caccia al cinghiale: spara e uccide il cacciatore appena conosciuto, convinto che fosse l'animale

Si erano conosciuti per caso, proprio prima di iniziare la battuta di caccia al cinghiale. Ma, ben presto, quella che doveva essere una giornata di svago si è trasformata in tragedia per un 27enne che ha sparato e ucciso, scambiandolo per l’animale, Daniele De Francesco un cacciatore romano di 42 anni residente ad Acilia. 
L’incidente di caccia è avvenuto domenica pomeriggio nei boschi di Poggio Finocchio, una località a nord dei monti della Tolfa molto gettonata tra gli appassionati di caccia ai grossi animali. 
Il giovane ha fatto fuoco dopo aver imbracciato un fucile calibro 12, una pallottola micidiale che ha ucciso il 42enne senza lasciargli scampo dopo essersi conficcata in testa. Il giovane è stato denunciato a piede libero per omicidio colposo e le sue armi sono state sequestrate dai carabinieri, che indagano sull’accaduto. 
riproduzione riservata ®

 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Ottobre 2021, 22:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA