Roma, il Tmb Salario resterà chiuso per sempre. Virginia Raggi esulta su twitter, ma c'è chi le ricorda che è non è una sua vittoria
di Enrico Chillè

Roma, il Tmb Salario resterà chiuso per sempre. Virginia Raggi su Twitter: «Grande vittoria» Ma molti cittadini sottolineano: «Scelta obbligata

Il Tmb Salario, l'impianto di Ama alla periferia Nord-Est di Roma andato a fuoco lo scorso 11 dicembre, non riaprirà mai più. Lo ha annunciato la sindaca della capitale, Virginia Raggi, sui propri account social istituzionali.

Leggi anche > Roma, camion inchioda per evitare lo schianto: valanga di fango sulle auto



«Il Tmb Salario non riaprirà mai più. Avevamo chiesto alla Regione Lazio di revocare l’autorizzazione ad utilizzare quell’impianto per i rifiuti e finalmente è arrivata la comunicazione ufficiale ad Ama» - ha scritto Virginia Raggi - «È una grande vittoria per la città e i residenti!».
 

Non mancano, però, le polemiche, specialmente su Twitter. C'è infatti chi ha ricordato che quella di chiudere il Tmb Salario è stata una scelta obbligata dopo lo spaventoso incendio del dicembre scorso che l'aveva reso di fatto inutilizzabile, ma anche chi invita Virginia Raggi a non intestarsi la vittoria. A protestare contro il Tmb Salario, per tanti anni, sono stati infatti gli stessi comitati costituiti dai cittadini di Fidene, Villa Spada e zone limitrofe, che denunciano anche un aumento dei tumori proprio negli anni in cui l'impianto era entrato a pieno regime.

C'è poi chi attacca apertamente Virginia Raggi, ricordando alla sindaca che l'emergenza rifiuti a Roma è ancora una costante. «I Tmb servono alla città per trattara l'indifferenziata, perderne uno significa essere costretti a usare impianti di altri, in Italia e all'estero, a caro prezzo. Anche per questo a Roma si paga una Tari altissima. O si fanno altri Tmb, o si aumenta la differenziata con nuovi impianti» - spiega un utente vicino al comitato 'Ripuliamo Roma' - «Ma la sindaca Raggi non sta neppure aumentando la raccolta differenziata, per la quale già adesso servono impianti che non abbiamo. Anziché parlare con i cittadini e spiegare tutto questo, preferisce cavalcare elettoralmente l'ignoranza stigmatizzando impianti necessari».
Mercoledì 11 Settembre 2019, 14:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA