Roma, ghanese senza permesso di soggiorno tenta di violentare una romana mentre fa jogging a Caracalla
di Davide Manlio Ruffolo

Roma, ghanese senza permesso di soggiorno tenta di violentare una romana mentre fa jogging a Caracalla

  • 2,4 mila
    share
Voleva smaltire il pranzo del giorno di festa. E così, in occasione di San Pietro e Paolo del 29 giugno scorso, ha messo scarpe e pantalonicini per regalarsi un po’ di sport all’aria aperta. Complice un sole che splendeva sulla capitale, una 38enne italiana aveva deciso di andare a Caracalla. Una corsetta per tenersi in forma che, però, si sarebbe presto trasformata in un incubo ad occhi aperti quando, da un cespuglio in cui si era nascosto, un 33enne di origini gambiane le si avventava contro con le peggiore intenzioni. 
L’uomo, successivamente identificato e risultato senza fissa dimora oltreché privo del permesso di soggiorno, le si era letteralmente balzato addosso afferrandola con vigore. Stretta in una morsa per lei impossibile da rompere, la giovane si rendeva conto di quanto stava per accaderle e mentre veniva palpeggiata con insistenza dal giovane, gridava con tutta la forza che aveva in corpo: «Aiutatemi, mi vuole stuprare».
Fortunatamente proprio in quel momento, lungo via delle Camene, sopraggiungeva un altro ragazzo intento a fare jogging che sentendo le urla disperate della donna decideva di intervenire. «Lasciala stare immediatamente», avrebbe gridato il runner nei confronti del clochard prima di lanciarsi contro di lui per rifilargli un sonoro spintone. Il 33enne, sorpreso dal gesto eroico del passante, barcollava e finiva in terra mentre la vittima riusciva a divincolarsi. Attimi di terrore con il gambiano che, rialzatosi da terra, aveva afferrato un bastone che ora mostrava con fare minaccioso ai ragazzi. 
Ma fortunatamente anziché scagliarsi sui due, il senza fissa dimora si voltava e scappava via a gambe levate. Nel frattempo la ragazza sporgeva denuncia dando il via alle indagini che, dopo circa 10 giorni, permettevano alle forze dell’ordine di individuare l’uomo e assicurarlo alla giustizia: merito delle telecamere presenti in zona che hanno ripreso il ganese in volto. Finito agli arresti e accusato di tentato stupro dal pubblico ministero Silvia Santucci, il ragazzo rischia un processo penale che potrebbe costargli una dura condanna. 
Martedì 10 Luglio 2018 - Ultimo aggiornamento: 11-07-2018 18:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2018-07-12 10:07:52
Espulsione immediata basta mantenere Gentaglia qui in italia
2018-07-11 23:28:33
@deicide,,si condanna il crimine si è nn il criminale,,io condanno anche l’italiano che picchia e sfregia le compagne,condanno quell’animale che violento’e poi buttò la piccola fortuna dal palazzo,,ma questi gia’sono italiani e nn sono arrivati con un gommone x il finto buonismo di qualcuno!mi sorge un dubbio sulla sua nazionalità,,,sarà un immigrato anche lei?
2018-07-12 09:57:17
no, italiano da generazioni....mi dispiace ma non sono un immigrato, anche se non vedo cosa ci sarebbe di male! il punto è che, tu, Cettina69, come me condanni il crimine, ma leggi i commenti e vai a vedere nella notizia dell'omicidio Fortuna (tanto per dirne una) e confronta i commenti. come per la notizia dell'italiano sceso dalla macchina che minaccia un immigrato che ha attraversato la strada!dimmi che non è razzismo!cosa aveva fatto?ha attraversato la strada?non doveva? o come i due immigrati presi a pallini ieri sera a latina....mentre aspettavano il bus....è normale secondo te?sono io strano?
2018-07-11 09:15:13
Decide . Se sei razzista contro gli italiani . Puoi anche lasciare il paese. Ti ricordo che in Inghilterra per lo stesso reato ti fai 20 anni.
2018-07-11 11:29:46
non sono razzista nei confronti degli italiani, semplicemente non sono razzista, al contrario delle persone che commentano....perchè bisogna condannare il crimine, non il criminale...appunto se il crimine viene commesso da immigrati tutti a puntare il dito, ma se il crimine è commesso da italiani và tutto bene! questo è essere razzisti! per averne prova basta che vai a vedere tutti i crimini commessi da italiani, non hanno nemmeno un commento, ma se è commesso da un immigrato, apriti cielo.... saluti
DALLA HOME