Roma, studentessa investita sulla Nomentana: Elena muore a 18 anni dopo oltre due giorni di agonia

Roma, studentessa investita sulla Nomentana: Elena muore a 18 anni dopo oltre due giorni di agonia

Non ce l'ha fatta Elena Baruti, la studentessa di 18 anni investita da un'auto a Roma, su via Nomentana, giovedì scorso. La ragazza, che era stata ricoverata in condizioni disperate al Policlinico Umberto I, è morta questa notte, dopo oltre due giorni di agonia.

 

Leggi anche > Roma, perde il controllo della moto e si schianta: Alessandro muore a 37 anni

 

Elena Baruti, che frequentava il liceo classico Giulio Cesare nel quartiere Trieste, era stata investita da un'Audi A1, guidata da un 40enne, all'incrocio tra via Nomentana e via di Sant'Agnese nel tardo pomeriggio di giovedì scorso. Subito dopo il ricovero in ospedale, sui social, e in particolare sui gruppi di quartiere, era partita una mobilitazione di solidarietà per donare il sangue alla giovanissima studentessa. Le condizioni di Elena erano però troppo gravi e sono peggiorate ulteriormente nelle ultime ore, fino a quando i medici non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

 

Il 40enne che era alla guida dell'auto ed ha investito involontariamente Elena si era subito fermato a prestare soccorso ed era stato sottoposto agli accertamenti di rito. La dinamica dell'incidente deve ancora essere ricostruita con esattezza e sono ancora in corso le indagini sull'accaduto, condotte dai vigili urbani dei gruppi Monte Mario e Parioli.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 3 Maggio 2021, 19:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA