Quando la stalker è donna: finge gravidanza e parto pur di costringere il suo ex a tornare insieme
di Emilio Orlando

Quando la stalker è donna: a Roma lei finge gravidanza e parto pur di costringere il suo ex a tornare insieme

Era disposta a tutto pur di tornare con il suo ex, anche a fingere di essere incinta facendogli poi credere di aver partorito. Con lettere, sms ad ogni ora del giorno e della notte, pedinamenti ed appostamenti a sorpresa sotto casa, la donna aveva costretto l’uomo a cambiare residenza e ad indossare un casco per non essere riconosciuto quando scendeva dall’auto. 

Sono le pesanti accuse con cui rischia di finire sotto processo una donna accusata di stalking aggravato ed atti persecutori. L’uomo, a cui era stata legata in passato, non potendo più subire le continue e pesanti avances finalizzate a riallacciare i rapporti, aveva sporto denuncia in Procura. Gli investigatori, dopo aver acquisito i tabulati telefonici della vittima, hanno riscontrato che il suo racconto era veritiero. Scrive infatti il pm nell’avviso di conclusione delle indagini preliminari: “Una situazione che ha generato nella vittima un grave e perdurante stato d’ansia e di fondato timore per la propria incolumità, tale da indurlo a modificare le proprie abitudini di vita, diradando anche le uscite da casa». Il giudice per l’udienza preliminare deciderà sul rinvio a giudizio della donna che - in caso di condanna - rischierebbe fino quattro anni di reclusione.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 5 Ottobre 2020, 13:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA