Via allo sgombero in via Carlo Felice
di Alessia Marani

Roma, al via lo sgombero in via Carlo Felice

Dopo quindici anni di occupazione da stamani è in corso la liberazione dell'edificio di viale Carlo Felice 69, di proprietà della Banca d'Italia. In strada la postazione mobile della Sala operativa sociale del Campidoglio, i vigili urbani e i tecnici della Sidief, la società di gestione immobiliare, i quali si stanno assicurando che tutte le procedure proseguano senza intoppi. Alcune famiglie hanno lasciato la palazzina già nel weekend. Si tratta del primo sgombero soft, messo in piedi in una cabina di regia formata da Comune, Regione, I municipio e società privata. Anche quest'ultima ha messo a disposizione alloggi alternativi per alcuni dei nuclei con bambini.

La tabella di marcia è stabilita da tempo: il circuito di accoglienza di Roma capitale ospiterà soprattutto single e un paio di coppie; quelli ospitati dalla Regione si sono già sistemati; infine mercoledì i rimanenti prenderanno in consegna le case della Sidief. Alcuni stanno valutando di rifiutare l'accoglienza per una sistemazione autonoma. Anche loro saranno seguiti dai team del dipartimento alle Politiche sociali. Tutti - fanno sapere dagli assessorati comunali e regionali - hanno sottoscritto l'impegno a lasciare Carlo Felice entro mercoledì. La prefetto Paola Basilone, dal canto suo, è pronta a utilizzare lo stesso modello soft per sgomberare altri edifici di proprietà privata. Una lunga lista nella Capitale. 
 
 

Lunedì 18 Febbraio 2019, 10:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA