Scale mobili e ascensori in metro: tanti i fuori servizio
di Lorena Loiacono

Roma, scale mobili e ascensori in metro: tanti fuori servizio

Fuori servizio: due paroline semplici per descrivere l'attuale stato di inefficienza del servizio con cui i passeggeri delle metropolitane di Roma devono quotidianamente fare i conti. 
Ogni giorno, infatti, migliaia di romani si svegliano e sanno di dover camminare, tanto e a lungo. Anche se non ce la fanno, anche se hanno le buste della spesa, una valigia, un bastone o un pancione. Anche se, quindi, avrebbero preferito prendere l'ascensore o utilizzare le scale mobili. Il motivo? Le scale mobili e gli ascensori delle metropolitane sono, troppo spesso, fuori servizio. E così ogni giorno migliaia di passeggeri si ritrovano a dover attraversare le stazioni della metro a piedi.
Un fenomeno che rimbalza da una linea metropolitana all'altra, da una stazione all'altra, da un quadrante di Roma all'altro. Dalla Tuscolana al Salario, dal Centro ad Anagnina. Non guarda in faccia nessuno, insomma. Anche dopo il caos esploso nella stazione di Repubblica, con una scala mobile franata in pochi secondi nell'ora di punta portandosi dietro tutti i passeggeri che l'affollavano, nulla è cambiato. Ieri pomeriggio, infatti, i guasti erano sempre lì. Ferma per un malfunzionamento, infatti, la scala mobile della stazione Flaminia, nodo cruciale per lo scambio di passeggeri dal treno alla metropolitana, fin su in superficie con il tram e il Centro a due passi.
Eppure anche lì, scale immobili e tutti a piedi. Nel frattempo erano senza ascensore la stazione della stazione di Cinecittà in direzione Anagnina, quelli di Cornelia e di Subaugusta sempre in direzione Anagnina, tutte fermate della metro A. Ma per la metropolitana B non va meglio: restano senza ascensori, infatti, anche i passeggeri che transitano nella fermata di Magliana, direzione Rebibbia, e di Jonio. Nella C sono fuori servizio gli ascensori esterni della stazione Lodi e di Torre Spaccata. Un discorso comune a tanti pendolari, non solo della metropolitana.
Ne sanno qualcosa infatti anche gli utenti della ferrovia regionale Roma-Lido, frequentata da molti pendolari che lavorano tra la città e il litorale: ieri gli ascensori erano inaccessibili anche alla stazione di Castel Fusano.
riproduzione riservata ®
Ultimo aggiornamento: Venerdì 26 Ottobre 2018, 12:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA