Roma, sabato torna la Notte dei Musei. Ma prima c'è la Luna di Gianni Togni

Tra gli appuntamenti: Lillo e Greg, il festival del fumetto e Pino Strabioli

Roma, sabato torna la Notte dei Musei. Ma prima c'è la Luna di Gianni Togni

di Valeria Arnaldi

Arti in primo, anzi primissimo piano, questo fine settimana con eventi nei musei - ma non solo – e grandi festival.

ARTE. Dopo due anni di sospensione per la pandemia, torna “La Notte dei Musei”, che dalle 20 di sabato 14 maggio alle 2 di domenica, prevede l’apertura straordinaria di musei Civici, università, istituzioni, anche straniere, e vari spazi culturali con mostre, visite e spettacoli, con biglietto al costo simbolico di un euro, se non diversamente segnalato, e ingresso gratuito nei musei civici con Mic Card. Circa ottanta i siti, per oltre cento eventi, con più di sessanta mostre. Si va dai musei Capitolini, con “La ballata del nostro vento”, che vede le firme di Blas Roca Rey e Ambrogio Sparagna, nonché “Sempre fiori mai un fioraio!” con Pino Strabioli, fino a “Visioni di Pace, dialoghi in musica tra est e ovest”, con Stefano Saletti, Luigi Cinque e Urna ChagtarTugki, al Museo dell’Ara Pacis. Tra le mete, anche il Planetario di recente riapertura, con il nuovo spettacolo “Planetario: ritorno alle stelle”.

Non soltanto musei Civici. A Palazzo delle Esposizioni, la scena sarà per “Tetes de Bois - Abbiamo fatto 30”, concerto del Gruppo per il trentesimo compleanno.

Saranno aperti straordinariamente di sera anche il Senato, dalle 20 alle 24, e, dalle 20 alle 2, Camera dei Deputati e Palazzo Marina. Ancora, il Carcer Tullianum, dalle 20 alle 24, e il Museo Ebraico, dalle 21.30 all’1. Non mancheranno Accademie, Ambasciate e Istituti stranieri. Numerosi gli eventi. All’Accademia d’Egitto, la mostra “La misteriosa scoperta della Tomba di Tutankhamon”. All’Accademia di Francia, a Villa Medici, invece, “Gribouillage/Scarabocchio. Da Leonardo da Vinci a Cy Twombly”, che riunisce circa 150 opere originali dal Rinascimento all’epoca contemporanea. E ancora, la mostra monografica sul pittore Gonzalo Chillida all’istituto Cervantes. Casa Argentina ospiterà, invece, il concerto per pianoforte “Le stagioni di Piazzolla a quattro mani”, con Micaela Gulino e Javier Mas. L’Accademia nazionale di San Luca, nell’Occasione della Notte, inaugurerà le nuove sale della Galleria Accademica “Il Gabinetto Riservato” e “La Sala Raffaello”, con visite guidate ogni ora dalle 20 alle 24. Nel corso de “La Notte dei Musei” saranno, inoltre, aperti musei, complessi monumentali, aree e parchi archeologici statali, sempre al costo simbolico di un euro.

Nel cartellone di esposizioni e musei, non mancano novità. La mostra fotografica “Anni interessanti - Momenti di vita italiana. 1960-1975”, ritratto del Paese in quindici anni di storia, sarà al Museo di Roma in Trastevere, dal 14 maggio. Esposti 124 scatti iconici realizzati da agenzie fotografiche, in un viaggio tra cronaca e arti.

TEATRO. Molti anche gli appuntamenti teatrali. Prende il via il 12 maggio e prosegue fino al 15 “Immagina - Festival internazionale del Teatro di figura”, in più sedi, dal Teatro Biblioteca Quarticciolo al Teatro Villa Pamphilj, dal Teatro Tor Bella Monaca al Teatro del Lido di Ostia, tra spettacoli, mostre, incontri. In programma, le creazioni più interessanti e apprezzate delle migliori compagnie di teatro di figura, appunto, provenienti da Francia, Spagna, Germania, Regno Unito, Italia. Tra le compagnie, la spagnola Luz, Micro Y Punto, la tedesca Merlin Puppet Theater, la britannica String Theatre e la francese Histoire d’Eux, oltre alle italiane Teatro Verde, Teatro Gioco Vita, Teatro delle Briciole, Teatro Laboratorio, Tam Teatromusica e Cappello Rosso.

Supereroi surreali in scena con “Gagmen Upgrade” di Lillo & Greg, che ha appena debuttato al teatro Olimpico. Sotto i riflettori, le nuove avventure dei Giustizieri dell’Universo, ma anche cavalli di battaglia del duo, come “L’Invito a cena” o “Occhio”, senza trascurare la rubrica radiofonica “Che, l’hai visto?” o sketch televisivi, come “I provini”.

Ancora teatro. Nuove repliche, dal 13 maggio, al teatro Sistina per la commedia musicale cult “Rugantino”. Ultimo fine settimana, invece, al teatro Brancaccio per Virginia Raffaele, con “Samusà”, che si chiuderà il 15 maggio. E  ultima replica, lo stesso giorno, per il balletto “Il Corsaro” al teatro dell’Opera.

MUSICA. Grande è anche l’attenzione per le note. Al Palladium, fino al 14 maggio, il Dams Music Festival, tra note e incontri. Tra i protagonisti, il 12 maggio, il compositore e direttore d’orchestra Peppe Vessicchio in un incontro dedicato ai mestieri della musica. E, a seguire, il live della cantante e autrice Greta Panettieri, accompagnata al pianoforte da Andrea Sammartino e da Francesco Puglisi al basso elettrico, con Collection, tra jazz e pop, tratto dall'album omonimo con i più gradi successi dai suoi ultimi quattro dischi.

Il giorno successivo, invece, tra gli eventi, il talk con Andrea Miccichè, presidente del Nuovo Imaie, in dialogo con  Massimo Di Cataldo, il produttore Massimo Varini e Yuman, vincitore dell’ultima edizione di Sanremo Giovani. A chiudere il programma, il 14 maggio, sarà il concerto della Roma Tre Jazz Band. Grandi appuntamenti anche all’Auditorium Parco della Musica, con i concerti di Mimmo Locasciulli e Setak, il 13 maggio, e quello di Gianni Togni, per i 40 anni di carriera, il 14 maggio.

Il 14 maggio live anche per Savana Funk al Monk Club.

FESTIVAL. Nell’agenda del weekend, anche altre manifestazioni. Dal 13 al 15 maggio, alla Città dell’Altra Economia, “Arf! il Festival del Fumetto di Roma”. L’ottava edizione è dedicata a “Decostruire. Ricostruire. Rinascere.”. In programma, incontri e focus. Interessanti anche gli appuntamenti espositivi. Il lavoro di Carmine Di Giandomenico, che firma il manifesto di questa edizione, sarà indagato nella mostra “Icone”. Prima grande mostra a Roma per Paco Roca, in un percorso inedito attraverso circa novanta opere originali. Poi, “Un manipolo di eroi”, esposizione dedicata al trentennale di Comix, con opere di Magnus, Jacovitti, Bonvi, Silver, Disegni & Caviglia, Sergio Staino e Silvia Ziche  esposte dentro le aule dell’Accademia di Belle Arti di Roma, attigua all’area del festival. E molto altro. Stesse date, dal 13 al 15 maggio, all’Auditorium Parco della Musica, per il Festival del verde e del paesaggio, con più di cinquanta produttori di piante provenienti da tutta Italia e oltre cento espositori di prodotti artigianali e di design, vintage e contemporanei. Un weekend di festa per la cultura.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 13 Maggio 2022, 13:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA