Roma, rider come copertura per spacciare anche dopo il coprifuoco: 25 enne in manette

Roma, rider come copertura per spacciare anche dopo il coprifuoco: 25 enne in manette

 A Roma 12 pusher arrestati: è il bilancio dei controlli antidroga fatti dalla polizia in diversi quartieri della Capitale. Ecco il dettaglio.

 

Gli agenti del commissariato Prati a seguito di un mirato servizio volto al contrasto delle sostanze stupefacenti,  hanno arrestato M. U. cittadino dell'Uzbekistan di 25 anni detto «Roman». Il 25enne utilizzava il suo lavoro di Rider di una nota piattaforma di ordinazioni di cibo d'asporto per poter circolare liberamente sul territorio capitolino eludendo i controlli di Polizia anche in orario di coprifuoco imposto dall'attuale pandemia. Avuta conferma circa l'attività di spaccio, l'uomo è stato fermato nei pressi del portone della sua abitazione. La perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire 304 grammi di hashish nascosti all'interno dei vani destinati ai driver. Sono stati inoltre trovati 2 bilancini di precisione, 50 euro in contanti e materiale per il confezionamento .

 

Gli agenti del III Distretto Fidene - Serpentara hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio M. C. romano di 22 anni colto in flagranza. Gli agenti dopo esser venuti a conoscenza che nel quartiere «La Rustica» vi erano alcuni giovani che spacciavano, hanno notato il 22enne salire a bordo di un'auto a noleggio con conducente e posizionarsi sul sedile posteriore. Fermata l'auto per procedere al controllo M. C. ha consegnato spontaneamente una busta con 230 grammi di marijuana ed è stato trovato, inoltre, in possesso di 2050,00 euro in contanti.

 

Gli agenti del commissariato Flaminio Nuovo e della sezione Volanti hanno arrestato C. F. romano di 21 anni. L'uomo è stato fermato a seguito di un controllo in via Montefiascone dopo numerose segnalazioni da parte dei residenti del quartiere in merito ad un'intensa attività di spaccio di sostanze stupefacente e, a seguito di perquisizione personale e domiciliare, è stato trovato in possesso di 78 grammi di Hashish e 595 euro in contanti.

 

Gli uomini del commissariato Viminale hanno arrestato, invece, C. O. un cittadino gambiano di 24 anni. Gli agenti transitando in via Giolitti, hanno notato l'uomo che, con atteggiamento sospetto, confabulava con diversi giovani, motivo per il quale hanno deciso di sottoporlo ad un controllo che ha permesso loro di rinvenire 4,40 grammi di hashish suddiviso in 13 dosi e 5 euro in contanti. 

 

Gli agenti del XV Distretto Ponte Milvio hanno arrestato F. A. F. di 67 anni per spaccio di sostanza stupefacente. In via dei Due Ponti gli agenti hanno notato l'uomo che, poggiato su di un muretto, si avvicinava ad ogni veicolo che entrava nella strada. Gli agenti hanno assistito allo scambio di sostanza stupefacente, nello specifico 0,60 grammi di crack e 0,20 grammi di cocaina, tra il 67enne e 2 diverse persone.

 

Nel corso di un servizio finalizzato alla repressione dei reati in materia di stupefacenti nella piazza di spaccio in via Beata Chiara Bosatta, gli uomini del VI Distretto Casilino hanno arrestato C. M. romano di 43 anni presumibilmente un rifornitore della piazza. L'uomo è stato trovato in possesso di 24,65 grammi di cocaina suddivisi in 65 involucri e 15,79 grammi di hashish. Gli agenti del VI Distretto Casilino venuti a conoscenza di un'attività di spaccio in via Alcesti, hanno arrestato V. A. 19enne romano.

 

Sempre gli agenti del VI Distretto Casilino, presso la piazza di spaccio «Ferro di Cavallo» nel noto quartiere di Tor Bella Monaca, hanno arrestato Z. S. tunisino di 21 anni trovato in possesso di 17,70 grammi di cocaina suddivisa in 37 involucri in nylon bianco e resosi responsabile anche di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. Gli uomini del commissariato Porta Pia hanno arrestato 2 filippini A. A. di 26 anni e E. J. E. di 31 anni responsabili in concorso tra loro del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. A seguito di un'attività di indagine pregressa relativa a maltrattamenti in famiglia e stalking, che vedeva coinvolti sempre cittadini filippini, gli agenti hanno eseguito una perquisizione domiciliare in zona Pigneto, quartiere già noto alle cronache cittadine come zona di spaccio. All'interno dell'appartamento del 26enne e del 31enne sono stati trovati 2 grammi di Shaboo e 230 euro in contanti, oltre a un bilancino di precisione e materiale utilizzato per il confezionamento di sostanza stupefacente.

 

I poliziotti del commissariato Romanina, invece, sono venuti a conoscenza di un'attività di spaccio di sostanze stupefacenti posta in essere a Marino in corso Trieste ad opera di K. G. G. ungherese di 24 anni che riceveva i clienti presso la propria abitazione o nelle immediate vicinanze. Grazie ad un servizio di appostamento gli agenti sono riusciti a fermare uno dei clienti che aveva acquistato 0,48 grammi di cocaina in cambio di 30 euro proprio dal 24enne. Quest'ultimo avvicinato e fermato dagli agenti con non poca fatica, è stato trovato in possesso 1,70 grammi di cocaina mentre all'interno dell'abitazione sono stati trovati 0,17 grammi di cocaina, 1,85 grammi di hashish e 435 euro in contanti. Sono state inoltre trovate diverse fiale di Testosterone e Mesterolone per le quali è stato denunciato per il reato di ricettazione di sostanze anabolizzanti dopanti.

 

Infine, in piazza di San Giovanni in Laterano gli agenti del commissariato Celio, hanno arrestato B. V. 48enne romano colto in flagranza di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio poiché trovato in possesso di 7 dosi di cocaina del peso di 7,20 grammi e 780 euro in contanti. Inoltre, a seguito di perquisizione domiciliare sono stati trovati due fogli manoscritti, contenenti nomi e cifre, riconducibili all'attività di spaccio.


Ultimo aggiornamento: Domenica 28 Febbraio 2021, 15:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA