Roma, presentazione programma d’interventi per la crescita e lo sviluppo del Policlinico Umberto I

D'Amato ha presentato il piano di riorganizzazione - finanziato dalla Regione Lazio con oltre 40 milioni di euro del Pnrr - per la Asl Roma 1

Roma, presentazione programma d’interventi per la crescita e lo sviluppo del Policlinico Umberto I

Si svolgerà martedì 22 febbraio la presentazione «Fondi del Pnrr: programma d’interventi per la crescita e lo sviluppo del Policlinico Umberto I». La conferenza a cui interverrà l'assessore della Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato si terrà, dalle 9 alle 11, nell'Aula Magna I Clinica Medica in viale del Policlinico, 155 a Roma

Leggi anche > Covid, nel Lazio dal 24 febbraio al via prenotazioni per Novavax

L'assessore regionale alla Sanità ha presentato oggi il piano di riorganizzazione - finanziato dalla Regione Lazio con oltre 40 milioni di euro del Pnrr - per la Asl Roma 1 che copre sei Municipi di Roma (il Municipio 1, il Municipio 2, il Municipio 3, il 13, il 14 e il 15). Che in sintesi prevede sette Centrali operative territoriali, 25 Case della Comunità, un ospedale di comunità e oltre 8 milioni di euro per grandi apparecchiature elettromedicali. L'investimento fa parte del più ampio piano riorganizzativo della sanità laziale che vede impegnati 700 milioni di euro fino al 2026. Grazie ai fondi del Pnrr in ogni distretto/Municipio saranno attivate le Case della Comunità, come strutture sanitarie territoriali che promuovono un modello di intervento multidisciplinare, in parte già avviato con le Case della Salute.

In queste strutture opereranno i medici di medicina generale, i pediatri, gli specialisti ambulatoriali e gli infermieri di comunità e le altre professioni sanitarie e sociali, in una logica di prossimità e di assistenza a domicilio e di presa in carico dei pazienti fragili e complessi. Le Centrali operative territoriali saranno hub tecnologicamente avanzati per garantire l'integrazione e il raccordo tra i diversi servizi e soggetti coinvolti nel processo assistenziale (rete delle cure primarie, strutture territoriali sanitarie e sociosanitarie, presidi ospedalieri e ospedali di comunità).


Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Febbraio 2022, 22:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA