Imprenditore compra lo stabile occupato: non ci è mai entrato, ma il Comune chiede 180mila euro di Imu

Roma, imprenditore compra lo stabile occupato: non ci è mai entrato, ma il Comune chiede 180mila euro di Imu

Ha acquistato l'immobile ma non è mai riuscito ad entrane in possesso perché è stato occupato: però deve pagare ben 180mila euro di Imu e Tasi. Sono passati due anni e cinque mesi, come racconta l'agenzia Adnkronos, da quando la palazzina in via Calpurnio Bibulo, in zona Cinecittà, ha un nuovo proprietario.

Un imprenditore a capo di una società immobiliare, la Loanka srl, che l'ha comprata all'asta al costo di 13 milioni di euro e nonostante la trattativa andata a buon fine ad oggi non riesce ad entrare in possesso dei 96 appartamenti e dei 3 negozi. Gli inquilini, che occupano abusivamente, non danno modo al proprietario nemmeno di entrare per un sopralluogo, ci sono denunce penali, lettere a Prefetto, Questore, Tribunale. E, come se non fosse già sufficiente, il Comune di Roma pretende il pagamento dell'Imu e della Tasi, 180mila euro circa annui. «Qualche ora dopo l'acquisizione siamo stati ricevuti dall'allora assessore alle politiche abitative del Comune di Roma Andrea Mazzillo - spiega all'Adnkronos Oscar Pittini, titolare della Loanka srl - In occasione di quell'incontro, il 25 maggio 2017, è emerso l'interesse da parte del Campidoglio ad acquisire l'immobile per evitare problematiche di ordine pubblico e trasferire la proprietà degli appartamenti alle famiglie con i requisiti reddituali per ottenere la casa popolare». Poi però il Comune si è dileguato, salvo chiedere il pagamento di Imu e Tasi.
Lunedì 21 Ottobre 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA