Roma, ossigeno scaduto e infermieri illegali. Decine di ambulanze “pericolose”
di Emilio Orlando

Roma, ossigeno scaduto e infermieri illegali. Decine di ambulanze “pericolose”

Dovrebbero essere automezzi in grado di garantire la massima sicurezza, visto che soccorrono ammalati e feriti gravi, invece sono a rischio. Addirittura pericolosi. A bordo di molte ambulanze, ad esempio, c'erano bombole di ossigeno e dispositivi medici scaduti dal 2018. Perfino ago cannule, maschere per l'anestesia e l'ossigeno e i farmaci salvavita riportavano date di scadenza già superate da tre anni. Quindi inefficaci se non nocivi per la salute. Anche gli estintori erano ormai esauriti e mai ricaricati. Finito qui? Macché.

 

 

Alcuni infermieri, autisti, medici e barellieri non hanno ancora fatto il vaccino anti Covid e non erano abilitati alla professione con i corsi di primo soccorso, obbligatori per essere assunti dalle società private alle quali le Regioni affidano il servizio in convenzione.


E' la drammatica situazione di irregolarità emerse dopo l'inchiesta dei carabinieri del Nucleo tutela della Salute che, con il Ministero della Sanità, hanno ispezionato un numero decisamente consistente di ambulanze in servizio ospedaliero impiegate in servizi di emergenza e urgenza sanitaria per trasportare persone che venivano soccorse.


Durante i controlli tra Roma (soprattutto) e il resto del Lazio è emerso che 160 autoambulanze non erano conformi alle normative che regolano in mantenimento degli automezzi in convenzione e del personale impiegato nel pronto intervento. Tra gli episodi più eclatanti, sono state rilevate dai Carabinieri dei Nas tecniche per evitare il controllo delle ambulanze irregolarmente adibite al trasporto dei malati, dove ad esempio, i ventilatori polmonari erano collegati a bombole contenenti ossigeno medicinale scaduto, mettendo a rischio la vita degli ammalati.


Le irregolarità rilevate dai detective sono emerse anche dalla condotta degli autisti dei mezzi che in alcuni casi, utilizzavano indebitamente la sirena e i lampeggianti impegnando le corsie preferenziali in assenza di condizioni di urgenza.
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Venerdì 11 Giugno 2021, 09:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA