Monopattini a Roma, Bordoni (Lega): «Monocultura 5 stelle a colpi di affissioni pubblicitarie»

Monopattini a Roma, Bordoni (Lega): «Monocultura 5 stelle a colpi di affissioni pubblicitarie»

«Monopattini e pubblicità progresso, la mobilità leggera si conferma il monoteismo dei 5 stelle, una religione per cui sacrificare altri soldi pubblici, in tempi economicamente critici, per tappezzare la città di manifesti propagandistici più che informativi». Così in una nota il consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier Davide Bordoni.

«Ma la sindaca Raggi  - continua la nota - invece di fare pubblicità con i cartelloni perché non ha mai fatto un regolamento per disciplinare il corretto modo di utilizzo e il parcheggio dei monopattini? Roma è la sola città europea che manca di regolamentazione in questo senso per via di una "monocultura" imposta e di cui non c’è un riscontro oggettivo né in termini di effettivo utilizzo da parte dei cittadini né di alleggerimento dei mezzi pubblici al collasso durante l'emergenza sanitaria. I cittadini pagano per una campagna pubblicitaria fatta per raccomandare - dal momento che non esiste un regolamento - cose del tipo che in monopattino non si può andare in due e che di sera bisogna rendersi visibili. Una mancanza di rispetto nei confronti di tutti i romani». Così in una nota il consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier Davide Bordoni


Ultimo aggiornamento: Sabato 24 Ottobre 2020, 15:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA